La Futura Volley è ancora a stelle e strisce: confermata Rebecca Latham

La 23enne texana sarà l'opposto titolare delle cocche anche per la prossima stagione. «Il 2020/21 sarà importantissimo sia per la squadra che per me»

Futura Volley giovani - Torino

Continua a prendere forma la Futura Volley Giovani che parteciperà al campionato di A2 2020-2021. L’ultimo annuncio in ordine di tempo è una conferma a stelle e strisce: la società biancorossa infatti ha deciso di puntare ancora sul braccio armato di Rebecca Latham, la statunitense che già nello scorso anno è stata una delle frecce più appuntite dell’attacco bustocco.

Un rinnovo voluto fortemente da coach Lucchini e da tutto lo staff, che ha saputo mettere “Becca” in condizione di sfruttare strada facendo buona parte del suo grandissimo potenziale. Conferma cercata in maniera decisa anche dalla stessa atleta, che vuole ulteriormente trasformare quel potenziale in realtà proprio al San Luigi.

L’opposto texano, prossima 23enne (è nata il 23 Giugno 1997), nell’agosto del 2019 è diventata la prima giocatrice straniera nella storia della Futura Volley Giovani. Al suo primo campionato italiano ha disputato tutti i 77 set giocati dalla Futura, diventando l’ottava marcatrice del campionato con 337 punti realizzati; nelle 21 uscite del 2019/20 ha raggiunto la doppia cifra in ben 19 occasioni, piazzando ben 28 punti in casa della corazzata Trento. L’emergenza sanitaria che ha chiuso in modo brusco l’annata sportiva ha quindi costretto Latham al rientro negli USA, ma il legame con la sua “seconda famiglia” bustocca non si è mai rotto.

La prossima stagione, insomma, avrà lo stesso obiettivo sia per Becca che per la Futura: compiere ulteriori passi in avanti e consacrarsi all’interno della serie cadetta.

L’ufficio stampa della Futura Volley ha raccolto le prime parole di Latham dopo la conferma.

Rebecca, quali sono state le ragioni principali che l’hanno convinta a rinnovare l’impegno con la Futura?

Le ragioni principali sono la società e il coaching staff: entrambi mi hanno supportato in maniera incredibile nell’ultimo anno, e soprattutto mi hanno aiutato ad essere una giocatrice migliore rispetto a ciò che ero al mio arrivo. Un’altra ragione è costituita dalla squadra in allestimento: so quanto potenziale abbiamo, e non vedo l’ora di far parte del gruppo per la prossima stagione. Durante la scorsa annata credo di essere cresciuta fino a diventare una giocatrice completamente nuova; so di poter imparare e crescere ancora di più, quindi il 2020/21 sarà importantissimo sia per la squadra che per me.

Come ha vissuto la sua esperienza italiana finora?

Sono tornata a casa da un paio di mesi ormai, e sento che mi manca la mia vita “italiana”: dagli Stati Uniti continuo a pensare a tutte le bellezze viste durante la mia permanenza, oltre ovviamente al fantastico cibo che ho mangiato! Mi mancano addirittura le lunghe trasferte in pullman, in cui abbiamo visitato tanti bellissimi posti. Se devo parlare di stranezze, ammetto che non conoscevo la tradizione italiana legata all’Epifania e alla figura della Befana… Non ne avevo mai sentito parlare prima, e ora la racconto a tutti!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore