Quantcast

Orgoglio Varese e il SognoCheVa donano un ecografo all’infettivologia dell’ospedale di Varese

Per offrire supporto e solidarietà all’équipe dell’Ospedale di Circolo di Varese le due realtà con il supporto della Fondazione Circolo della Bontà hanno donato un ecografo di ultima generazione del valore di 40.000 euro

ecografo donazione orgoglio varese il sogno che va

“A volte si vince, a volte si perde, ma in tutte le sfide si impara”. Questa è la frase di apertura del nuovo sito di Orgoglio Varese: essa esprime il fondamento dei numerosi e importanti valori dello sport messi al servizio, in questo momento, degli ospedali di Asst-Sette Laghi. Un qualcosa che conoscono bene soprattutto nella divisione di Infettivologia dell’ospedale di Varese diretta dal professor Paolo Grossi, chiamato, tra l’altro, a dare la propria collaborazione a un comitato tecnico costituito dalla Regione Lombardia.

La pandemia ha stravolto le nostre vite, ci ha obbligato a cambiare abitudini, a riorganizzare la condivisione dello spazio, ha generato una maggiore distanza che non significa indifferenza ma, al contrario, responsabile vicinanza ai professionisti della sanità sul territorio varesino. Orgoglio Varese e IlSognoCheVa – format di incontri, incubatore di idee e progetti su temi sociali e di attualità politica, ideato dal Cav. Rosario Rasizza – in sinergia con la Fondazione Circolo della Bontà hanno acquistato e donato un prezioso ecografo del valore di quarantamila euro che nei prossimi giorni servirà a curare pazienti critici.

Rinsaldare e sviluppare i legami tra la città e l’istituzione ospedaliera è il messaggio di questa iniziativa: l’ecografo servirà infatti a integrare le più moderne tecnologie e a gestire veloci risposte diagnostiche.

«Questa donazione rappresenta un’opportunità per ricordare alle persone che siamo tutti una squadra: stiamo affrontando un nemico temibile e agguerrito, certo, ma noi non siamo da meno –afferma il Cavaliere Rosario Rasizza-. Non è retorica: insieme ce la possiamo fare. In questo momento di grande difficoltà è fondamentale quindi offrire sostegno e supporto a chi è in campo a disputare direttamente questa partita. A tutto il personale sanitario della nostra Provincia e in particolare all’équipe del Dipartimento Malattie Infettive dell’Ospedale di Circolo di Varese, capitanata del Professor Paolo Grossi va la nostra riconoscenza. Un grazie sentito va inoltre a Gianni Spartà Presidente della Fondazione che ha permesso in tempi brevi di renderci utili».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore