Spaccia dollari falsi a Gallarate, la polizia lo denuncia

Nei guai un pluripregiudicato di 68 anni originario del cCosentino ma residente in città

Avarie

Gli investigatori della Squadra di P.G. del Commissariato gallaratese, al termine di accurate indagini, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria D.A.A., pluripregiudicato di 68 anni originario del
Cosentino ma residente a Gallarate, poiché resosi responsabile del reato previsto dall’art. 455 del codice penale (spendita ed introduzione nello stato di monete falsificate). I fatti risalgono al gennaio scorso, quando la figlia del pregiudicato si è recata presso una banca del centro cittadino ed ha
consegnato per il cambio tre banconote da 100 dollari americani.

L’impiegato si è insospettito e non ha proceduto al cambio valuta, ritirando le banconote e consegnandole agli investigatori del Commissariato di Gallarate. Questi non si sono limitati a far analizzare dagli esperti i titoli sospetti, la cui falsità è stata pienamente accertata, ma hanno altresì appurato che la ragazza era
assolutamente estranea ai fatti, avendo esclusivamente aderito a titolo di favore ad una richiesta del
padre di cambiare le banconote in parola.

A quest’ultimo, pertanto, è stato contestato il reato di spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate; le banconote, ovviamente, sono state messe a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, per l’emissione di un provvedimento di sequestro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore