Sport Management e Comune al tavolo per riaprire (solo) la parte estiva della Manara

Spunta la data del 15 giugno per la riapertura delle piscine e del parco esterno ma le difficoltà sono tante. Al primo incontro di ieri ne seguiranno altri

piscina manara esterno

Si è svolto ieri mattina il primo incontro tra Sport Management e Comune di Busto Arsizio per valutare se ci sono le condizioni per la riapertura della piscina Manara dopo tre mesi di chiusura forzata a causa del lockdown. L’incontro, che ha visto la presenza dell’assessore allo Sport Laura Rogora e rappresentanti della società, è servito per fare un primo quadro della situazione alla luce delle difficoltà organizzative ed economiche palesate nelle settimane scorse dalla Sport Management che ha in gestione l’impianto.

Le parti si rivedranno nei prossimi giorni per definire le modalità di riapertura ma nel frattempo la giunta ha già stabilito l’aumento Istat del canone da 367 a 375 mila euro. Non una buona notizia ma l’assessore ha comunque affermato che si attendono novità dal Governo per capire come e se sarà possibile alleggerire il costo economico dei gestori degli impianti sportivi pubblici che per tre mesi non hanno potuto contare sugli incassi dei fruitori.

Da questo primo incontro, inoltre, è emersa l’intenzione di Sport Management di riaprire, per la stagione estiva, solo le aree all’aperto del complesso di via Manara con il duplice obiettivo di non aggravare ulteriormente la situazione economica della Sport Management (che attualmente ha messo i dipendenti in cassa integrazione e ha azzerato le collaborazioni) e dare ai bustocchi la possibilità di trovare una valvola di sfogo in un’estate che si annuncia torrida e senza certezze dal punto di vista economico e della mobilità.

Da sciogliere il nodo relativo alle difficoltà di applicazione di tutti i protocolli di sicurezza necessari per la gestione un’area del genere. Ne è consapevole l’assessore e ne sono consapevoli anche i gestori della piscina. Poche o nulle le speranze di una riapertura dell’area al chiuso prima di settembre con tutto il disagio che ne consegue per gli sportivi che avevano fatto della Manara il loro centro di allenamento.

Ora l’amministrazione attende dalla società del patron Sergio Tosi quali sono le richieste e un piano per arrivare entro il 15 giugno (data che la stessa Sport Management ha indicato per la riapertura) pronti e in assoluta sicurezza.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 29 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore