Arresto cardiaco al tennis, lo rianimano col defibrillatore

L'uomo, 61 anni si è accasciato ed è stato soccorso con la strumentazione in dotazione alla struttura sportiva

defibrillatore

Una mattinata dedicata allo sport e all’attività fisica all’aria aperta a Magnago, centro del Milanese.

Poi qualcosa non va, l’uomo di 61 anni che si accascia a terra privo di sensi, non si muove, non respira, non gli batte più il cuore.

Tutto succede sotto gli occhi di altri sportivi che danno l’allarme e ai circolo del tennis di via Parini, ci si attiva per impiegare uno strumento che fa la differenza fra la vita e la morte: il defibrillatore semi automatico.

Vengono a quel punto praticate le prime manovre rianimatorie con l’ausilio del “Dae”.

Nel frattempo arrivano i soccorrritori in ambulanza e automedica: l’uomo viene preso in carico dai sanitari che lo stabilizzano e lo portano poi in codice rosso all’ospedale di Legnano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore