De Tommaso torna al volante: sarà al “Casentino” con tante novità

"Congelata" per il momento la partecipazione al Mondiale Wrc, il pilota di Brebbia porterà in gara in Toscana una nuovissima Fabia R5 accanto a Patrick Bernardi. Tra gli avversari c'è anche Andrea Crugnola

Damiano De Tommaso rally

Sarà un fine settimana con il piede destro sull’acceleratore per Damiano De Tommaso, il talentuoso pilota di Brebbia che lo scorso anno si è laureato campione di IRCup, il campionato sostenuto da Pirelli, secondo per importanza solo al tricolore assoluto e a quello Wrc. Sabato 4 luglio De Tommaso sarà al via del Rally del Casentino, in provincia di Arezzo, e si confronterà con diversi avversari di alto livello tra i quali ci sarà anche un altro varesino di spicco, Andrea Crugnola.

Purtroppo, il 2020 del 24enne rallysta di casa nostra non ha confermato le aspettative a causa, ovviamente, dell’epidemia che ha bloccato tutti i programmi sportivi che erano stati previsti. De Tommaso, come noto, avrebbe dovuto partecipare al Mondiale (in categoria Wrc3) grazie al sostegno federale di Aci Team Italia ma per il momento l’intera questione è “congelata”. «L’obiettivo, per me, non cambia: voglio arrivare a disputare il Mondiale – ricorda Damiano a VareseNews – ma in questo momento tutto è fermo su quel fronte, quindi sono contento di poter ripartire con questa gara per la quale sono stato contattato dal team DP Autosport».

Nella circostanza, De Tommaso sarà affiancato da Patrick Bernardi, navigatore quotato che ha spesso affiancato uno dei big del panorama italiano, Marco Signor. Il volante sarà quello di una Skoda Fabia R5 nuova fiammante: la vettura arriverà praticamente… al momento dello start: «La battezzeremo direttamente in gara: il Casentino sarà una bella sfida anche per questo motivo. Torno a disputare una gara di IRCup dopo il titolo dello scorso anno, ma per tanti motivi non mi ritengo tra i favoriti: ci sono tanti piloti importanti in gara, io e Patrick non abbiamo mai corso insieme e la macchina è tutta da scoprire. Però non ci tiriamo indietro, proviamo a fare bene».

Il Rally del Casentino si disputerà per intero nella giornata di sabato 4, mentre il venerdì sarà dedicato alle consuete operazioni di verifica. Tanti, come detto, i favoriti: Crugnola porterà in gara la Citroen C3 R5 che poi utilizzerà nel CIR, insieme a Pietro Ometto mentre Giorgia Ascalone, la navigatrice 2019 di De Tommaso, affiancherà Fabio Andolfi sulla prima delle Skoda Fabia R5. Porro-Cargnelutti avranno l’unica WRC (Ford Fiesta) del lotto mentre Rusce guiderà un’altra Citroen C3, Signor una Volkswagen Polo e Hoelbling una Hyundai I20. Sette le prove speciali in programma, con le due “Crocina” da quasi 23 chilometri a coprire la maggior parte del percorso. Nella serata di sabato il verdetto.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 30 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore