A Gallarate “diplomati” diciotto nuovi caposquadra di Protezione Civile

Sono volontari di Cairate, Somma Lombardo, Ternate, Travedona-Monate, Gallarate e Leggiuno, oltre che di Varese e Milano

gallarate generico

Diciotto nuovi caposquadra per la Protezione Civile della zona di Malpensa e dei laghi: il corso caposquadra protezione civile promosso dall’associazione Guardia Nazionale e dalla protezione civile di Gallarate ha “diplomato” una bella squadra.

«Il Corso per caposquadra prevedeva formazione sui contenuti della legge 81, sulla protezione personale e primo intervento» spiega Pietro Orlandi, della ProCiv di Gallarate. «Prevedeva anche una parte sul rapporto con le istituzioni, in quanto il caposquadra è responsabile dei rapporti con sindaco o altre autorità, in assenza del coordinatore».

Tra i nuovi caposquadra ci sono volontari dei gruppi comunali di Cairate, Somma Lombardo, Ternate, Travedona-Monate, Gallarate e Leggiuno, oltre che dei distaccamenti di Varese e Milano della onlus Guardia Nazionale.

Il corso si è svolto al Centro Polifunzionale di Emergenza di via degli Aceri a Gallarate, «che ha ampie sale e consente anche il rispetto delle norme di prevenzione del contagio, permettendo di accogliere fino a 35 persone distanziate».
Inoltre la zona boschiva attigua (siamo al confine tra i territori comunali Gallarate, Samarate e Cardano al Campo) ha consentito anche di attuare una simulazione di procedura di ricerca per persone scomparsa, parte del corso.

gallarate generico

All’apertura del corso – dalla durata di sedici ore – è intervenuto il sindaco di Gallarate Andrea Cassani, insieme a Luigi Innocenti, assessore alla Protezione Civile e vicesindaco di Cairate. 
La consegna dell’attestato ai volontari sarà svolta nei prossimi giorni, con l’assessore Andrea Zibetti, delegato dal sindaco di Gallarate alla Protezione Civile.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 29 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore