Quantcast

Idrocarburi nella rete idrica: a Comerio, Barasso e in due quartieri di Varese vietato l’utilizzo dell’acqua

Le comunicazioni dei sindaci di Comerio, Barasso e Varese precedono l'emissione d'urgenza di un'ordinanza che vieta l'utilizzo dell'acqua

rubinetto

Tracce di inquinamento nelle falde acquifere che alimentano il Fontanone di Barasso a servizio degli interi abitati di Barasso e Comerio e delle Sorgenti Fontane Calde che servono a Varese i rioni di Sant’Ambrogio, zone sottese a tale rete e Bregazzana. Non ci sono invece problemi a Casciago e Luvinate.

La comunicazione è giunta dalla società Lereti del gruppo Acsm Agam.

L’inquinamento, secondo le analisi effettuate, è causato da idrocarburi che hanno determinato il superamento dei limiti di potabilità. Sono in corso le indagini al fine di individuarne fonte ed origine.

I sindaci di Varese (zona Bregazzana, Sant’Ambrogio e rete sottesa), Comerio e Barasso, hanno subito emanato ordinanze di non potabilità i rispettivi comuni e zone interessate.

Le acque delle sorgenti di Luvinate, che sono invece trattate con un impianto di potabilizzazione a carboni attivi, presentano parametri entro i limiti di potabilità (comuni di Casciago e Luvinate e zona Varese Ovest).

La società Lereti si sta attivando per  mettere in campo una serie di servizi sostituitivi costituiti da acqua in sacchetto, botticelle fisse e autobotti che verranno posizionate e distribuite nelle prossime ore.

«Nel frattempo si stanno studiando iniziative mirate volte a superare la criticità nel più breve tempo possibile – spiega la società – Ad oggi non è possibile con certezza indicare la fonte di inquinamento ma sono in corso le indagini del caso».

“Le analisi hanno verificato la presenza di idrocarburi nella rete idrica e se ne vieta l’utilizzo per qualsiasi ragione”. La comunicazione del sindaco di Comerio Silvio Aimetti precede l’emissione d’urgenza di un’ordinanza che vieta l’utilizzo dell’acqua in tutto il comune.

«Ho appena ricevuto comunicazione dal gestore “Le reti” che a seguito delle analisi effettuate presso gli impianti di captazione si è rilevata la presenza di idrocarburi nella rete idrica. La causa è riconducibile a uno sversamento avvenuto in quota. Gli Uffici stanno preparando pertanto un’ordinanza sindacale che stabilisca, fino a nuova comunicazione», ha spiegato il sindaco che attraverso la macchina comunale sta attivando la richiesta di un servizio sostitutivo.

«L’inquinamento è stata individuato sul Campo dei Fiori ma ritengo che non sia molto importante – spiega il sindaco di Barasso Antonio Braida che ha emesso l’ordinanza con cui vieta alla popolazione l’utilizzo dell’acqua corrente per scopi alimentari: «Verrà organizzato in giornata l’approvvigionamento con distribuzione di contenitori d’acqua in Piazza San Martino. Non appena possibile verrà comunicato l’orario» completa l’ordinanza.

Anche il Comune di Varese ha diffuso una nota vietando l’uso dell’acqua nei quartieri di Bregazzana e Sant’Ambrogio: «La società Acsm Agam ha appena comunicato al Comune di Varese che è stato riscontrato un problema nella rete idrica dei quartieri di Bregazzana e Sant’Ambrogio. In attesa di informazioni dettagliate da parte dell’azienda responsabile del servizio, pertanto, Palazzo Estense invita i cittadini residenti nelle aree indicate a non utilizzare l’acqua potabile».

In queste ore la Protezione civile, Acsm Agam e i Vigili del Fuoco di Varese stanno organizzando la distribuzione di acqua nei quartieri coinvolti attraverso l’uso di autocisterne. Nelle prossime ore verrà comunicato come verrà realizzata la distribuzione dell’acqua nelle aree interessate:

Si ricorda che l’ordinanza vieta temporaneamente l’utilizzo dell’acqua erogata dall’acquedotto comunale di Varese per scopi alimentari, anche previa bollitura, nei quartieri di Sant’Ambrogio e Bregazzana. È consentito l’impiego per i soli usi tecnologici e sanitari (igiene personale e domestica).

Le vie interessate dall’ordinanza:

Sant’Ambrogio/Fogliaro
1. via Prima Cappella (sino a civico 5)
2. via Virgilio
3. via Cellini
4. via Taramelli
5. via Robarello
6. via Cereda
7. strada dei Castagni
8. via Colletta
9. via Bormida
10. via Ausonio
11. via Omero
12. via Catullo
13. via Tanaro
14. via Lazzaro Papi
15. via Bossi
16. via della Madonnina
17. via del Mot
18. via Agnesi
19. via Filelfo
20. via Padre Pio da Petralcina
21. via Rossetti
22. via Canetta
23. via Baraggia
24. via Sacro Monte
25. p.zza Milite Ignoto
26. via Bonfanti
27. via Oriani (sino a civico 20)
28. via Manin (da civico 79 a termine via)
29. via Vico
30. vicolo Chiuso
31. via Mulini Grassi
32. via Silvana
33. via Melchiorre Gioia
34. via Bicocca
35. via della Rizzola
36. via Guido d’Arezzo
37. via del Poligono
38. via al Colle
39. via Campestre
40. via Civelli
41. via Vannucci
42. via della Rovere
43. via Bussola
44. via del Sarto (sino a civico 18)
45. via Beato Angelico
46. via Cicchelero
47. viale Aguggiari (da civico 181 sino a termine via)
48. via Fra’ Galgario
49. via Palazzi
50. via Bellotto
51. via Montello (da civico 29 a civico 45 e civico 60)
52. via Guercino (sino a civico 8)
53. via Ronchetto Fé

Bregazzana
1. via per Bregazzana
2. via Mondino
3. via Magnani
4. via San Sebastiano
5. via del Giglio
6. via Pasetti
7. via Motta Antonio
8. via Giovanni Battista Castelli
9. via Monte Martica
10. via Molinetto

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore