Da Intesa Sanpaolo 12 miliardi a sostegno dell’economia

A giugno la prima banca italiana ha impresso una forte accelerazione: erogati 110.000 finanziamenti fino a 25.000 euro

banca intesa

Da Intesa Sanpaolo il sostegno finanziario complessivo al sistema  produttivo è stato di 12 miliardi di euro, di cui 4 miliardi su  iniziative del decreto Liquidità. «Ad oggi abbiamo già erogato circa 110.000 finanziamenti fino a 25.000 euro per un volume di oltre 2, 2  miliardi» ha detto Stefano Barrese, responsabile divisione banca dei  territori di Intesa Sanpaolo spa durante un‘audizione alla Camera sull’applicazione delle misure per la liquidità.

«Il dato – ha proseguito Barrese – è in accelerazione rispetto ai numeri del questionario della  Commissione Banche tarato per la metà di maggio. Si tratta di  un’accelerazione importantissima, sicuramente dovuta alla progressiva portata a regime della task force. I tempi medi di erogazione sono leggermente migliorati: erano 7 giorni, e adesso siamo intorno ai 6».

Nei mesi di marzo e aprile Intesa Sanpaolo ha processato oltre 600.000 pratiche di credito, rispetto al 1 milione di  pratiche all’anno processate precedentemente all’emergenza provocata dal  Covid-19.

Al 10 giugno scorso, Intesa Sanpaolo ha concesso 170.000 sospensioni di  prestiti alle famiglie per circa 10 miliardi di debito residuo ed eseguito 15.000 bonifici per circa 16 milioni di euro relativi all’anticipazione dei trattamenti ordinari di integrazione al reddito e  cassa integrazione in deroga previsti dal decreto Cura Italia.

Durante il coronavirus,  ha ricevuto 1.600 reclami legati al covid, di cui 800 relativi alla liquidità. Il prestito garantito dallo Stato chiesto da Fca a Intesa Sanpaolo per 6,3 miliardi è «in attesa della finalizzazione da parte del  Mef e del parere della Corte dei conti», ha detto Mauro Micillo,  responsabile divisione corporate e investment banking di Intesa Sanpaolo spa. «L’operazione Fca, che è in corso di finalizzazione con l’80% della garanzia Sace, rappresenta  il più grande intervento di sempre a sostegno della filiera industriale  italiana e uno dei più grandi interventi di sostegno alle filiere sinora  mai realizzato al mondo» ha sottolineato Micillo.
«Sono felice di apprendere che si è fatto un grande passo in avanti per quanto riguarda i prestiti erogati con  garanzia del Fondo centrale per le Pmi», ha commentato Carla Ruocco,  presidente della commissione di inchiesta sul sistema bancario e  finanziario.

I dati di giugno forniti da Banca Intesa segnano una grande accelerazione rispetto a quelli della prima metà di maggio quando la banca aveva accolto solo il  29,7% delle domande di finanziamento fino a 25.000 euro, con 44.492  finanziamenti erogati e tempi medi di erogazione a 7 giorni.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.