Quantcast

“Tutta Luino“ si presenta, una “non lista“ che vuole rivoluzionare la politica in città

L'attesa discesa in campo della quarta lista non c'è: “Solo a patto che si formi un consenso tale che ci faccia venire la voglia di partecipare a questa tornata elettorale“

Avarie

La notizia è che non c’è una quarta lista per le amministrative a Luino targata Cinquestelle: almeno non è questo, per il momento, l’intento dell’attivista Cinquestelle Gianfranco Cipriano che venerdì mattina ha indetto una conferenza stampa che è stata un po’ comizio in streaming su facebook, e un po’ provocazione, pungolo per le forme ma anche le sostanze della politica tradizionale della città che si affaccia sul Verbano.

Non a caso a salutare l’inizio dell’incontro nella sede Cinquestelle di via Voldomino (pure dal Movimento Cinquestelle veniva l’invito inoltrato via mail alla stampa) c’era come sottofondo un “Cos’è la destra, cos’è la sinistra?” di Giorgio Gaber quasi a volersi smarcare in anticipo da ogni catalogazione partitica tradizionale.

Il simbolo dei Cinquestelle nel logo di “Tutta Luino” non c’è; solo il giallo strizza un po’ l’occhio ai grillini.

Una mattinata ricca di colpi di scena: Cipriano ha presentato all’inizio della conferenza stampa Emanuela Guarnieri (nella foto sopra), madre del campione olimpico di nuoto Federico Morlacchi e spendendo per lei parole di grande elogio, «simbolo della forza che hanno le donne e le persone, rappresenta l’imprenditoria femminile, donna forte e coraggiosa, una mamma capace di lanciare il futuro di suo figlio diventato campione».

Ma il candidato sindaco non sarà lei. E non sarà neppure Gianfranco Cipriano.

E, sorpresa delle sorprese, non c’è per ora neppure una lista in gioco alle amministrative. Almeno per il momento (ma se si vota il 20 settembre c’è tempo ancora quasi due mesi per raccogliere le firme e i nomi prima della presentazione in Comune).

Ma dunque perché chiamare la stampa per un “lancio“ che non c’è?

«L’idea è di rivoluzionare il modo di fare politica per la città. Non vogliamo candidarci alle elezioni e la nostra ambizione non è quella di governare, ma di raccogliere idee e progetti per la città», ha spiegato Cipriano al termine della diretta web nel rispondere alle notizie dei giornalisti.

Quello che esce dalla bocca di Cipriano è stato da lui stesso battezzato come “Luino fantasia”, «che lancia un nuovo modello di organizzazione basato sulla trasparenza e con un “organigramma chiaro», ha spiegato Cipriano, che ha parlato a questo proposito di una app al servizio dei cittadini per proporre idee e condividere scelte.

Ma veniamo al programma. «Luino deve essere un hub turistico e chi arriva in città deve sapere di Cannero e Cannobio ma anche di Monteviasco e dell’intero entroterra: non c’è mai stata una forza importante capace di legare questi luoghi».

«La città come centro commerciale all’aperto; web radio diffusa per tutte le vie e comunicazione al centro del turismo; treno-navetta per fini turistici ma anche per togliere auto dal centro passando per i parcheggi».

Fra le altre proposte c’è quella di cambiare atteggiamento nei riguardi dei vicini svizzeri: «La politica deve dare l’esempio. La nostra proposta è di mettere a disposizione degli amici del Ticino un immobile di pregio che funga da ‘Casa ticinese’, come i locali dell’imbarcadero».

Ancora: video sorveglianza evoluta. Spostamento dei complessi scolastici in aree più sicure per esempio nella zona di Voldomino a Santa Rita: l’idea è una permuta degli immobili esistenti contro la costruzione di una piccola cittadina degli studi».

Ancora: abbattimento delle barriere architettoniche; sport, con la condivisione con territori limitrofi del polo “Le Betulle”. Poi due temi caldi: potenziamento dell’ospedale e Alptransit, “su cui l’amministrazione non ha fatto abbastanza: è dal 2014 che parliamo di Alptransit e siamo stati tacciati di allarmismo”.

Su questi ultimi due temi Cipriano chiede un maggior collegamento coi comitato esistenti, come per le frazioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore