Uisp e centri estivi: “Attenzione alle incoerenze normative”

L'appello del presidente nazionale Manco: "Uno sforzo per dare certezze alle famiglie" - Via al concorso di fotografia subacquea - Formazione: iniziato il corso sulla vela inclusiva

notiziario uisp varese

NOTIZIARIO UISP del 3 giugno 2020

NAZIONALE – Centri estivi: attenzione alle incoerenze normative

Nel momento più difficile dell’emergenza, Uisp ha più volte avuto modo di stare nel dibattito pubblico, come ricorda il presidente nazionale, Vincenzo Manco: «Abbiamo costantemente messo a disposizione la nostra capillare rete associativa nazionale non solo per mantenere costantemente aperti i rapporti con i soci e le basi associative nella tremenda fase del lockdown, ma soprattutto per essere un punto di riferimento nell’aiutare il paese a ripartire e sostenere le famiglie nella difficile conciliazione tra la riapertura delle attività produttive e la chiusura delle scuole».
Perché la cultura e la pratica motoria e sportiva rappresenteranno una grande occasione di ripresa della socialità e di integrazione del valore pedagogico che la chiusura delle scuole ha messo in crisi. «Attraverso il Decreto Rilancio, il governo ha fatto scelte importanti per sostenere le famiglie e valorizzare il tempo estivo a favore di bambini e ragazzi – prosegue Manco –  Uisp da tempo sta partecipando ai tavoli della programmazione e della progettazione dell’attività estiva, insieme alle Regioni e agli Enti Locali ed è pronta a fare la propria parte attraverso i Centri Estivi Multisport. Le notizie che arrivano dal territorio tuttavia non sono tranquillizzanti. Per effetto di alcune incoerenze che ci sono, registriamo difficoltà a conciliare le varie linee guida emanate dai vari livelli istituzionali. Uisp – conclude Vincenzo Manco – chiede pertanto uno sforzo affinché protocolli e linee guida siano improntati per dare certezza alle famiglie, agli operatori, alle professionalità che vengono messe a disposizione e per valorizzare i volontari che rappresentano la parte più ampia e attiva del nostro corpo associativo».

SUBACQUEA – Al via il quinto concorso fotografico “Fotosubpertutti”

Il concorso di fotografia promosso dalla Subacquea Uisp è giunto alla quinta edizione e in quest’anno particolare cambia pelle, per adeguarsi alle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria.  Questa sarà il Fotosubpertutti Covid Edition: non sono previste categorie tematiche né tecniche, ogni partecipante potrà realizzare immagini a libera interpretazione utilizzando qualunque tipo di attrezzatura e tecnica fotografica. L’unico vincolo posto è che nell’immagine deve essere contestualizzato l’elemento “acqua”. L’immagine che riceverà il maggior numero di segnalazioni risulterà prima in una graduatoria che sarà comunicata dalle 21.15 di lunedì 15 giugno in videoconferenza su Meet e successivamente sarà pubblicata sul sito istituzionale www.uisp.it/sub e sulla pagina Facebook della Subacquea Uisp.
Le quote di iscrizione saranno interamente devolute alle Associazioni di protezione civile “Uisp Subacquea” impegnate con i propri volontari nel contrasto e contenimento della diffusione del Covid-19.

NAZIONALE –  Formazione, videoconferenze per “Navigare a vista”

Uisp ha avviato un programma di formazione in videoconferenza per le materie teoriche, per proseguire i corsi di qualità sia per le Unità didattiche di base, sia per i moduli formativi delle attività. Uisp ha sempre messo al primo posto la qualità della formazione e la capacità di innovare la sua proposta. Anche dal punto di vista tecnologico: l’emergenza Coronavirus ha spinto ad accelerare forzando i tempi nell’utilizzazione della tecnologia.
Infatti, sono circa 150 le qualifiche nazionali che Uisp rilascia a tecnici, giudici, operatori, istruttori, insegnanti, maestri, riferite alle 180 discipline organizzate in tutta Italia, a cui si aggiungono i corsi per dirigenti. Ogni percorso formativo, oltre agli aspetti specifici delle discipline e delle qualifiche richieste, prevede materie di studio finalizzate al benessere, ma anche all’educazione, all’inclusione, alla cura dell’ambiente. Segnaliamo il corso di aggiornamento dell’Uisp nazionale vela in programma dall’1 al 26 giugno: “Navigare a vista”, un approfondimento sulla vela inclusiva, parte di un progetto rivolto a persone non vedenti, in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-Aps.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews in collaborazione con UISP Varese

di
Pubblicato il 03 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore