Bagnini sul Lago Maggiore: “Dura la formazione, ma ce l’abbiamo fatta“

Il periodo covid ha messo alla prova le capacità organizzative della Società Nazionale di Salvamento che ha istruito gli assistenti bagnanti oggi in 16 lidi del Verbano

Avarie

Partite le operazioni di controllo delle spiagge del Lago Maggiore, con le 16 postazioni che sorvegliano i lidi estivi. ma il frutto di questo lavoro sta nella formazione che di anno in anno viene offerta in provincia di Varese dalla Società Nazionale di Salvamento.

E come tutte le attività, anche quella di formare i bagnini di domani è andata in “crisi“ per via dell’emergenza Covid.

Da due settimane su alcune spiagge balneabili del lago Maggiore è partito il servizio bagnini stagione balneare 2020.

Oggi fino alla fine di agosto il servizio verrà perfezionato ed ampliato su 16 spiagge balneabili della sponda varesina.

Ricordiamo che le spiagge presidiate sono da nord a sud (ne avevamo già parlato diffusamente qualche settimana fa) sono:

Maccagno con Pino e Veddasca – spiaggia Zenna

Maccagno con Pino e Veddasca – Parco Giona 2 postazioni

Luino – Colmegna

Portovaltravaglia – Monte Sole

Portovaltravaglia – Lido

Castelveccana – Caldè

Laveno Mombello – Cerro

Leggiuno – reno

Leggiuno – Arolo

Monvalle – Gurè

Ispra – Porto 2 postazioni

Ranco – Caravalle

Angera – Lido Noce

Sesto Calende – Lisanza

L’iniziativa finanziata dalla Regione Lombardia è stata assegnata dall’Autorità di Bacino di Laveno Mombello mediante apposito bando ad Azzurra Servizi SRLS di Mazara del Vallo (TP)

La Società Nazionale di Salvamento segnala appunto che non è stato facile reclutare i bagnini per questa stagione non solo al lago ma anche nelle numerose piscine della nostra provincia in quanto a causa del COVID 19 i corsi di formazione per il conseguimento del brevetto di bagnino si sono dovuti fermati dopo l’ordinanza della regione Lombardia del 23/02/2020.

A tal proposito il direttore provinciale della Società Nazionale di Salvamento Roberto Carullo spera «che ad ottobre si possa riprendere la regolare formazione dei bagnini nel rispetto di tutte le misure di sicurezza previste anche per poter soddisfare le numerose richieste di personale del settore».

Prossimamente verranno comunicate le date e le località di svolgimento dei prossimi corsi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore