Galimberti: “Giulia Maria Crespi, una perdita incolmabile per cultura, ambiente, arte e impresa”

Il commento di Davide Galimberti, sindaco di Varese, alla notizia della morte di Giulia Maria Crespi, fondatrice e presidente onoraria del Fai

Un pomeriggio a Villa Panza

Il commento di Davide Galimberti, sindaco di Varese, alla notizia della morte di Giulia Maria Crespi, fondatrice e presidente onoraria del Fai.

Galleria fotografica

Un pomeriggio a Villa Panza 4 di 18

«Una perdita grave e incolmabile per la cultura, l’ambiente, l’arte e l’impresa del nostro Paese. A Varese il Fai ha uno dei beni più preziosi d’Italia, Villa Panza, a cui tutti siamo affezionati e che contribuisce a rendere la nostra città uno dei luoghi del Paese Dell bellezza. Ancora più forte la città si stringe al Fai e alla famiglia Crespi in questo triste momento, profondamente grati a Giulia Maria Crespi per aver contribuito ad educarci al bello ed alla sua tutela e averci fatto conoscere in questi anni una persona unica, patrimonio umano e civile del nostro Paese, della Lombardia e di Varese».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 19 Luglio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Un pomeriggio a Villa Panza 4 di 18

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.