“La gestione dell’emergenza da parte dei vertici lombardi della sanità è stata disastrosa”

Vittorio Agnoletto replica alle critiche: "Non ho mai messo in discussione la preziosa attività svolta dai miei colleghi medici sul territorio e negli ospedali. È l'operato della Regione ad aver fatto danni"

coronavirus foto generiche vario varie

Egr. direttore,

ho visto la lettera pubblicata sul vostro giornale in data 6 luglio nella quale il dott. Antonio Tombolini si complimenta per l’assistenza che ha ricevuto mentre era ricoverato nel reparto di ematologia dell’Ospedale di Varese e prendendo spunto da questa sua esperienza accusa di pregiudizio ideologico e/o politico le critiche contenute nel mio articolo Coronavirus, commissariare la Lombardia sarebbe un favore per la salute dei cittadini.

Come può verificare chiunque legga (senza pregiudizio) l’articolo citato, le mie critiche sono rivolte alle modalità con le quali la regione Lombardia ha gestito l’emergenza Covid; non solo non ho mai messo in discussione la preziosa attività svolta dai miei colleghi medici sul territorio e negli ospedali, ma anzi la qualità di tale lavoro spesso è stata possibile NONOSTANTE la disastrosa gestione da parte dei vertici lombardi della sanità.

Ricordo alcune delle critiche da me rivolte alla regione Lombardia: dalla mancata istituzione della zona rossa nel bergamasco, ai medici di famiglia rimasti per due settimane senza mascherine; dalla delibera che ha autorizzato il trasferimento di malati di Covid dagli ospedali alle RSA con le tragiche conseguenze che tutti conosciamo, alle migliaia di cittadini “prigionieri a casa propria” in attesa di tamponi e test sierologici che non arrivavano; dal taglio dei posti letto ospedalieri e dei fondi alla medicina territoriale al conseguente sovraffollamento negli ospedali che ha obbligato i medici nei dipartimenti d’emergenza a decidere chi assistere e chi abbandonare al proprio destino.

E’ più che legittimo non concordare con il contenuto del mio articolo, diverso è confondere piani che tra loro non hanno nessuna relazione: una cosa è l’operato dei medici del reparto di ematologia, altro sono le scelte compiute dalla regione Lombardia.

La ringrazio per l’attenzione, cordiali saluti,

dott. Vittorio Agnoletto, medico, insegna “Globalizzazione e politiche della salute” all’università degli Studi di Milano

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.