Le sere d’estate nei beni del Fai, tra ville antiche e picnic sul prato

Moltissime le occasioni per trascorrere serate al chiaro di luna, godendo la bellezza di parchi e palazzi storici

Generico 2018

È arrivata l’estate e mai come quest’anno, dopo i mesi trascorsi in casa, abbiamo voglia di uscire e di trascorrere qualche ora o un’intera giornata, all’aperto, in tutta sicurezza, al fresco e a contatto con la natura, in un luogo speciale ma vicino casa.

Molti italiani quest’estate sceglieranno di fare “vacanze in Italia”, e i Beni del FAI sono una meta ideale: luoghi da scoprire a portata di mano, perfetti per una vacanza a breve raggio, ma di grande soddisfazione, alla scoperta delle meraviglie del patrimonio di storia, arte e natura dei nostri territori. Complici le molte ore di luce e le gradevoli temperature delle sere d’estate, è anche tanta la voglia di proseguire le attività della giornata dopo il tramonto e vivere l’incanto del crepuscolo nei luoghi più belli, e così il FAI lancia le Sere FAI d’Estate.

Nei mesi di luglio e agosto 2020 si allunga fino a tarda sera l’orario di apertura dei suoi Beni, per diluire l’afflusso di pubblico garantendo totale sicurezza, ma soprattutto per offrire un’inedita esperienza di visita, arricchita da una eterogenea proposta di eventi appositamente pensati per le sere d’estate, tutti con prenotazione obbligatoria sul sito www.serefai.it.

Il ricco calendario delle Sere FAI d’Estate coinvolge 23 Beni della Fondazione che resteranno aperti per oltre 130 serate in 14 regioni, dalla Lombardia alla Sicilia, dal Piemonte alla Sardegna, dalle Marche alla Puglia. In programma eventi ricreativi, ludici e sportivi, o solo di piacevole svago serale, ma anche e soprattutto attività culturali, come visite o passeggiate guidate, incontri e concerti, laboratori e lezioni a tema, con particolare attenzione alla “cultura della natura”, ovvero alla promozione della conoscenza del patrimonio verde, di paesaggio e ambiente, del nostro Paese, al fine di una sua più efficace e diffusa tutela e valorizzazione.

In Lombardia sono molti i Beni del FAI che prolungheranno l’orario di apertura e proporranno iniziative per godere del fascino delle notti estive. Tra le tante da non perdere:

A Milano giovedì 23 e 30 luglio Villa Necchi Campiglio ospiterà un esclusivo aperitivo in giardino, con l’elegante facciata della Villa e la quiete del suo parco con le grandi magnolie in fiore a far da cornice a un’indimenticabile serata da passare con amici e famigliari, nel corso della quale il sole lascerà il posto alla luce soffusa delle candele. L’evento, a cura della Caffetteria di Villa Necchi, prenderà il via alle ore 19.30: fino alle ore 21 gli ospiti avranno la possibilità di girare liberamente in questa lussuosa residenza nel cuore della città, progettata nei primi anni ’30 dall’architetto Piero Portaluppi e custode di straordinari capolavori d’arte, mentre per gustare un fresco cocktail accompagnato da dry snacks e rilassarsi intorno alla piscina ci sarà tempo fino alle ore 22.

Inoltre, mercoledì 5 e 26 agosto alle ore 21 Palazzina Appiani, la tribuna d’onore progettata nel 1807 da Luigi Canonica per ospitare la famiglia dell’Imperatore Napoleone nelle occasioni pubbliche, aprirà le sue porte per una visita guidata nella suggestiva luce del crepuscolo. Un’occasione eccezionale per scoprire la storia di questo edificio neoclassico poco conosciuto, affidato nel 2015 in concessione al FAI dal Comune di Milano, e ammirare la metropoli illuminata dal loggiato con affaccio sull’Arena Civica.

Generico 2018

Anche i Beni FAI in provincia di Varese si proporranno nella loro affascinante veste serale. La splendida Villa Panza a Varese organizza un ciclo di incontri al tramonto sul mondo dell’arte, del teatro e dell’astronomia, invitando inoltre i più piccoli a partecipare a laboratori creativi (per bambini da 6 anni in su). Protagonista dell’appuntamento di mercoledì 15 luglio alle ore 19 sarà il regista e direttore artistico Andrea Chiodi che, attraverso la lettura di brani letterari da lui interpretati e con le suggestioni storiche e artistiche a cura di Anna Bernardini, Direttore di Villa e Collezione Panza, coinvolgerà il pubblico in un racconto itinerante delle installazioni presenti nel parco, rielaborando in chiave teatrale e poetica il perfetto connubio tra arte e natura che queste opere rappresentano. Durante l’incontro, i bambini potranno visitare il giardino e scoprire il laghetto, la serra, la carpinata e le installazioni artistiche, per procedere poi alla creazione di sculture naturali.

Mercoledì 22 luglio alle ore 21.30 andrà in scena l’astronomia, in compagnia di Luca Buzzi, ricercatore e divulgatore scientifico dell’Osservatorio Schiaparelli di Varese, che condurrà i presenti in un viaggio tra spazio e tempo. Sarà l’occasione per rispondere a tante domande sull’universo ed effettuare osservazioni astronomiche con l’ausilio di telescopio, camera digitale e maxischermo: dall’ammasso stellare della costellazione dell’Ercole alla nebulosa ad anello della costellazione della Lira, dal residuo della morte di una stella alle galassie dell’Orsa Maggiore ai pianeti visibili della Via Lattea.

Per i bambini, laboratorio ispirato alle installazioni di James Turrell e al cielo, il suo elemento preferito: i piccoli si cimenteranno nella creazione di un proiettore di costellazioni. Infine, mercoledì 29 luglio alle ore 19 e alle ore 21 Anna Bernardini guiderà i visitatori alla scoperta dell’allestimento integrale della Collezione di Giuseppe Panza di Biumo, secondo i criteri museografici del collezionista e arricchito dalle opere che nel tempo sono entrate a
far parte di questo patrimonio. Anche i bambini acquisiranno dimestichezza con il gusto collezionistico di Panza, che accostava meravigliosamente elementi provenienti da epoche e luoghi lontani e saranno guidati nella realizzazione di una propria sala ideale tridimensionale attraverso collage ed elementi pop-up.

Generico 2018

Al Monastero di Torba a Gornate Olona, primo Bene acquisito dalla Fondazione, sabato 18 luglio è invece in programma un’interessante visita notturna dedicata agli affreschi custoditi nella torre, che permetterà di approfondire la simbologia dei colori nel Medioevo: dal bianco delle vesti degli angeli, al rosso di quelle dei martiri, fino al nero delle benedettine.

I visitatori potranno concedersi anche un pic-nic nel verde che circonda il complesso oppure cenare al suo ristorante “La cucina del Sole” (su prenotazione: 348 8687196; anticatorre.torba@gmail.com). Altre visite al Monastero in orario serale si potranno effettuare sabato 1 agosto, alle ore 18, 19, 20 e 21.

Generico 2018

E ancora, Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno sabato 18 e 25 luglio e 1, 8, 15 e 22 agosto metterà a disposizione il suo parco settecentesco per un ciclo di romantici pic-nic sotto le stelle. Per l’occasione, il monumentale giardino all’italiana, composto di scenografiche terrazze scolpite in pietra, aiuole fiorite e un panoramico belvedere, sarà teatro di un serata indimenticabile. Per chi lo desiderasse, il ristorante “I Rustici” all’interno della Villa offre la possibilità di prenotare un cestino da pic-nic per due persone (per informazioni e prenotazioni 334 5630121). Gli orari di accesso alla Villa sono i seguenti: 18.30, 19, 19.30, 20, 20.30, 21.

In provincia di Como Villa Fogazzaro Roi a Oria, Valsolda è pronta ad accogliere gli ospiti al calare del sole, nella magica atmosfera lacustre che la rende un luogo dal fascino unico. Venerdì 17, 24 e 31 luglio la dimora affacciata sulla sponda italiana del lago di Lugano, dove Antonio Fogazzaro trascorse lunghi periodi e dove a fine Ottocento scrisse e ambientò il romanzo Piccolo mondo antico di cui echeggia ancora intatta l’atmosfera, ospiterà In villa a lume di candela, un ciclo di speciali visite guidate dal taglio letterario con partenza ogni ora dalle ore 18.30 alle 21.30 (orario ultima visita). Inoltre il giardino pensile e l’“Orto di Franco”, illuminati dalle lanterne, offriranno piacevoli momenti di relax e chi lo vorrà potrà abbinare alla visita al Bene anche un gustoso cestino pic-nic – contenente un panino con affettati e formaggio locale oppure verdure grigliate oppure trota salmonata affumicata di lago, una macedonia di frutta fresca, una fetta di torta al cioccolato tradizionale della Valsolda, una bottiglia d’acqua e un plaid per sedersi sul prato – da consumare nel verde dalle ore 18.30 alle 22. L’8, il 13 e il 22 agosto dalle ore 18 sarà invece la volta di un irrinunciabile Aperitivo al tramonto, che gli ospiti potranno sorseggiare nel giardino pensile della Villa, attorniati dal candore dei fiori in vaso e dalle antiche piante descritte nel capolavoro di Fogazzaro.

Nel corso delle serate sarà anche possibile visitare gli interni, dove verranno letti alcuni brani tratti da Piccolo mondo antico (N.B. l’evento sarà prenotabile a partire dal 22 luglio). Per partecipare alle SERE FAI D’ESTATE è obbligatoria la prenotazione online. Per informazioni su eventi, giorni e orari di apertura dei Beni, costi e prenotazioni: www.serefai.it.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.