Quantcast

Lega Fagnano, slitta l’incontro pubblico con Oscar Lancini: “Troppe adesioni. Rischioso”

La sezione cittadina del partito di Salvini si è vista costretta a rimandare l'incontro con l'europarlamentare per paura di una eccessiva affluenza di pubblico

Salvini alla Festa della Lega di Golasecca

La sezione fagnanese della Lega, nonostante gli raccoglimenti presi, comunica il posticipo dell’evento preannunciato per la giornata di sabato 18 luglio a causa dell’insorgere di una problematica organizzativa.

Diconon dalla sezione cittadina della Lega: «L’evento programmato ha avuto una forte richiesta di adesione che ha superato le nostre aspettative, a tutt’oggi ci richiedono info e delucidazioni sullo svolgimento. Questo notevole interessamento che si è creato attorno all’incontro proposto ci lusinga. Si era calcolato, visto le firme raccolte, che l’attrattiva avrebbe coinvolto anche qualche paese limitrofo ma a questo punto con il riscontro ottenuto abbiamo preferito optare per la salvaguardia della incolumità dei partecipanti e della sicurezza civica».

Nel restart della sezione cittadina «tutta questa partecipazione del popolo leghista riconferma la sua voglia di essere presente, di ritrovarsi e di confrontarsi. Doveva essere un pomeriggio di informazione e di crescita per il proseguo dell’attività politica supportata dalla presenza di personaggi di spicco già noti alla platea fagnanese e con un’inaspettata novità: l’intervento dell’europarlamentare Danilo Oscar Lancini».

Purtroppo la complicanza Covid-19 è ingombrante nella gestione degli eventi. Nonostante la predisposizione per il rispetto dei protocolli di sicurezza e l’osservanza delle linee guida nella gestione dell’evento rispettando i principi di safety and health, in funzione di un cospicuo numero di presenze, una piazza può risultare inadeguata per la salvaguardia dell’incolumità delle persone.

Gli accorgimenti per preparare al meglio l’area pedonale della Piazza Alfredo di Dio, ad accogliere un centinaio di sostenitori, consistevano nel garantire un’area d’accesso e d’uscita separate, con il controllo della temperatura corporea all’ingresso, al controllo del possesso dei DPI, con presenza di dispenser per l’igienizzazione delle mani dislocati in più punti e l’accompagnamento al posto seduto. Inoltre -fanno sapere dalla sezione – era stata preventivata anche l’installazione di una postazione per effettuare le sottoscrizioni della Lega e la possibilità di effettuare il tesseramento.

L’incontro in piazza, dunque, è annullato, ma al contempo è stato organizzato, per chi avesse già aderito, incontri in cui ridistribuire il numero dei partecipanti e nei quali ci sarà il passaggio di alcuni ospiti previsti per la piazza. Per l’occasione si sono realizzati anche dei gadget quali mascherine lavabili con logo della sezione e le t-shirt #portichiusi. Materiale che verrà presentato durante i vari incontri.

Infine il messaggio politico sulle politiche migratorie: «In merito alla questione immigrazione ci dissociamo dalle attuali scelte del governo che permettono i continui sbarchi anche a soggetti positivi di Covid-19 senza tralasciare quelli affetti da TBC e scabbia. Con italiani senza lavoro o costretti alla cassa integrazione e nuovi focolai che si stanno riproponendo forse sarebbe più indicato attuare i decreti sicurezza di Salvini, piuttosto che smantellarli. Ricordiamoci inoltre che l’emergenza Corona Virus oltre ad essere sanitaria è anche economica. Molte famiglie stanno guardando al mese di settembre con un grosso punto interrogativo riferito al proprio posto di lavoro. Quante imprese riapriranno e quante no? I nuovi poveri purtroppo sono in aumento. Perdita del potere d’acquisto ed erosione dei propri risparmi evidenziano che finora le politiche adottate da questo governo sono inadeguate per evitare una macelleria sociale e l’originarsi della classica “guerra tra poveri” a più livelli».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore