Malnate, investimenti per la Polizia Locale. Arrivano 6 nuove fototrappole

La Giunta ha approvato il progetto che prevede la spesa di 24.973,40 Euro di cui 19.978,72 cofinanziati da Regione Lombardia

Nuova sede per la Polizia Locale di Malnate

Grazie al bando promosso da Regione Lombardia, così come per l’anno 2019, il Comando di Polizia Locale di Malnate è risultato assegnatario di un contributo finalizzato all’acquisto di dispositivi operativi e attrezzature per la Sicurezza Stradale.

L’importo complessivo del progetto approvato dalla Giunta Comunale è di €. 24.973,40 di cui 19.978,72 cofinanziati da Regione Lombardia e 4.994,68 dal Comune.

Il progetto prevede la fornitura di 6 fototrappole ad alta definizione, 6 bodycam, 2 defibrillatori veicolari e 2 metal detector. Sul fronte dell’Educazione Stradale, invece, si acquisteranno 280 giochi da tavolo di tipo educativo per i bambini ed un tappeto con kit occhiali finalizzato a simulare ai più grandi i possibili effetti dovuti all’assunzione di alcol e droghe.

«Oltre agli investimenti finalizzati ad incrementare i sistemi di videosorveglianza e lettura targhe della Città messi in campo dall’Amministrazione Comunale – dichiara l’assessore Davide Feleppa – si è ritenuto opportuno dotarsi di impianti di videosorveglianza mobile (le fototrappole, ndr) al fine di poter effettuare controlli sia sull’abbandono dei rifiuti che di sicurezza urbana in generale migliorando con la tecnologia l’efficienza delle attività della polizia locale e delle forze dell’ordine in genere».

Il Comandante della Polizia Locale Stefano Lanna ha aggiunto: «Di recente abbiamo collaborato con tutte le forze di polizia per attività di indagine e controllo del territorio, in un paio di casi anche utilizzando il drone acquistato durante il lockdown, portando ad avere risultati ottimali. Grazie al contributo regionale riusciremo ad acquisire 6 fototrappole che ci aiuteranno notevolmente nella fase di accertamento di alcuni illeciti nonché in tutte quelle situazioni dove l’accertamento da remoto può garantire maggiore efficienza. Mi preme infine sottolineare che con i due defibrillatori veicolari abbiamo completato le dotazioni DAE dei veicoli in possesso al Comando (attualmente 4). L’aspetto del soccorso è fondamentale ed è nato l’anno scorso quando tutti gli operatori del Comando hanno deciso spontaneamente di sostenere il corso di primo soccorso ed uso del DAE presso il SOS Malnate. Poi grazie al bando di Regione Lombardia prima e all’Associazione “Ama il tuo cuore” oggi riusciamo ad avere ben 4 defibrillatori portatili al servizio dei cittadini».

Soddisfatto anche il sindaco Irene Bellifemine: «Malnate si conferma attenta alle opportunità messe a disposizione della Regione. Al centro del nostro operato restano come capisaldi benessere e sicurezza di tutti i nostri concittadini».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore