Meno spazzatura nel Ceresio, grazie all’edizione 2020 di Blu pulito

Una bella azione di pulizia che si sposa con la revoca del divieto di balneabilità dopo che le analisi di Ats che hanno definito "buona" la qualità delle acque del lago di fronte a Porto Ceresio

Porto Ceresio - L'edizione 2020 di Blu Pulito

Hanno lavorato tutta la mattina con il consueto impegno e il “bottino” per i sub di GODiving che hanno dato vita all’edizione 2020 di Blu pulito è stato anche quest’anno molto ricco.

Dai fondali di fronte alle spiaggette di Porto Ceresio e nel golfo davanti alla chiesa di Sant’Ambrogio i sub hanno recuperato come sempre tanti rifiuti: bottiglie di vetro e di plastica, pezzi di rete, tessuti, tubi, che sono stati tutti differenziati grazie alla collaborazione di molti volontari.

«Ringrazio a nome dell’Amministrazione tutte le associazioni e i volontari che hanno consentito il recupero di rifiuti in acqua e anche la loro differenziazione una volta riportati a terra per il successivo smaltimento – dice i sindaco di Porto Ceresio, Jenny Santi –  Una bella azione che si sposa con la revoca del divieto di balneabilità, grazie alle analisi di Ats che hanno definito “buona” la qualità delle acque del lago di fronte a Porto Ceresio».

L’annuncio ufficiale dell’apertura della balneabilità è stato dato durante il tavolo italo-svizzero sul risanamento del Lago Ceresio, dove erano presenti, oltre ai comuni di Porto Ceresio e Lavena Ponte Tresa, anche l’Autorità di bacino del Lago Ceresio, Regione Lombardia, la Provincia di Varese, la Comunità Montana del Piambello, Ato, Alfa, Cnr e il Politecnico di Milano.

«Sono soddisfatta di un risultato, quello del miglioramento delle acque, conseguito attraverso il costante impegno in questi anni del Comune di Porto Ceresio e anche grazie ad un importante lavoro di squadra con tutti i soggetti coinvolti al tavolo» – dice Jenny Santi.

Lo stesso sindaco invita però i cittadini ad avere la massima prudenza: «Quelle di Porto Ceresio sono spiagge libere senza servizio di salvataggio e ricordo che il lago presenta importanti criticità quali la temperatura bassa e l’elevata profondità anche a pochi metri di distanza dalle rive; si chiede quindi la massima prudenza, in particolare da parte delle famiglie con bambini».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore