Penta incorpora la Castaldi di Cassano Magnago, nasce un polo dell’illuminazione italiana

L'operazione è stata perfezionata e conclusa a luglio di quest'anno. La Castaldi Lighting era nata nel 2011 dalla fusione di “Ing. Castaldi Illuminazione” e “Norlight”, due aziende storiche del settore

castaldi lighting

La Castaldi Lighting entra nel gruppo di illuminazione Penta, capitanato da Andrea Citterio. Un’incorporazione che fa del gruppo un’impresa da tre stabilimenti produttivi a Meda (MB), Cassano Magnago e Ormelle (TV), 130 dipendenti, 30 milioni di euro di fatturato consolidato, di cui il 70% da export.

L’incorporazione è stata perfezionata e conclusa a luglio di quest’anno. La Castaldi Lighting è nata nel 2011 dalla fusione di “Ing. Castaldi Illuminazione” e “Norlight”, due aziende storiche del settore illuminazione che nel tempo sono riuscite a conquistare una solida e riconosciuta posizione sul mercato internazionale. Produce esclusivamente in Italia, negli stabilimenti di Cassano Magnago e Gallarate. I suoi prodotti sono installati in tutto il mondo nei luoghi più esclusivi e sofisticati: ad Abu Dhabi nel Ferrari World Park, nella Sky Tower Shams e nella Cleveland Clinic, a Londra nell’Università Westmister, a Milano nelle Residenze City Life di Zaha Hadid, a Roma nell’Agenzia Spaziale Italiana, a Parigi nell’Atelier Renault Champs-Elysées e in molti altri luoghi dell’architettura contemporanea.

Penta, con l’incorporazione di Castaldi amplia a 360° l’offerta made in Italy nel mondo della luce: dal design e contemporaneità di Penta, alle grandi firme di Arredoluce, all’illuminazione tecnica di Castaldi.

«Castaldi rappresenta per il Gruppo Penta una straordinaria opportunità per ampliare ulteriormente i propri confini nel comparto del lighting tecnico-architetturale di alta fascia, portando in dote un patrimonio di competenze consolidate e riconosciute in tale ambito», dichiara Andrea Citterio, CEO di Penta Group. «Fin da quando fu fondata dall’ingegner Enrico Castaldi nel 1938, l’azienda ha sempre espresso in modo eccellente il perfetto connubio tra innovazione, qualità del prodotto e design, tipici del made in Italy. Negli anni Castaldi ha collaborato con i più importanti studi di architettura a livello internazionale e portato a compimento grandi progetti di rilevanza mondiale come l’aeroporto di Abu Dhabi e la prestigiosa Cleveland Clinic».

L’azienda del Varesotto che illuminerà l’aeroporto di Abu Dhabi

«Le ambizioni che il Gruppo Penta riserva a Castaldi sono alte. Nei prossimi mesi è previsto un significativo progetto di rinnovo e rilancio dell’azienda: l’obiettivo dichiarato è quello di portare Castaldi ad essere punto di riferimento per il mondo dell’illuminazione tecnica di alta gamma in Italia e nel mondo», dichiara Walter Camarda, attuale CEO di Castaldi, che continuerà a rimanere coinvolto nel progetto.

«L’obiettivo è raddoppiare il fatturato di Castaldi nei prossimi 3 anni», continua Andrea Citterio. «La strategia di crescita prevede in primis di sfruttare a pieno le sinergie di Gruppo, un importante restyling sia di immagine che di prodotto e il rafforzamento e consolidamento della propria posizione sui mercati internazionali, nel rispetto della tradizione e dei valori dell’azienda».

Advisors di Penta nell’operazione sono stati Dentons e New Deal Advisors, mentre Castaldi si è avvalsa di Watson Farley & Williams e BoardWalk. Il gruppo Pentalight comprende Penta, azienda specializzata nel design decorativo contemporaneo, Arredoluce azienda storica nata a Monza nel 1943 con focus nel comparto high end con le collezioni dei grandi maestri del design e Castaldi specializzata nell’illuminazione tecnica outdoor e indoor.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore