Quantcast

Scuole a settembre, il sindaco di Cairate si sfoga col ministro Azzolina: “Si decida”

Lo sfogo sui social di Paolo Mazzucchelli dopo le ultime dichiarazioni della responsabile del dicastero dell'Istruzione su banchi e nuovi insegnanti: "Mai coinvolti i comuni. Mai ricevuta una comunicazione ufficiale "

paolo mazzucchelli

Scuole elementari e medie, che fare? Il sindaco di Cairate Paolo Mazzucchelli ha scelto facebook per esternare il suo scetticismo nei confronti del piano per la ripresa della scuola del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina.

«Premetto che non mi interessa fare polemica politica. Ma com’è possibile che un Ministro della Repubblica rilasci dichiarazioni di questo tipo quando al 20 luglio non è arrivata nessuna comunicazione a Comuni e Dirigenti Scolastici» – dichiara in risposta ad un’intervista della ministra apparsa su Italia Oggi nella quale non quantifica ancora quanti nuovi insegnanti saranno disponibili per il nuovo anno scolastico e sulla questione banchi monoposto.

«L’incremento di organico sarà anche per le scuole materne paritarie? E se sì, come avverrà l’erogazione dei fondi?
Sulla questione banchi quindi vuole dire che i Comuni, come il mio, che si stanno già muovendo autonomamente per la riapertura si devono fermare perchè arriveranno banchi nuovi che, magari, permetteranno un diverso computo sulle distanze?»

Infine si rivolge direttamente alla responsabile del dicastero: «Cara Ministra Azzolina con grande rispetto le segnalo che quando lei dice “Non servono solo gli allarmismi ma le proposte, lavorare a testa bassa con molta umiltà e portare risultati a casa”, i Comuni le hanno inviato, inascoltate (giusto per parlare di umiltà), Ddecine di proposte che lei ha deciso di ignorare e, legittimamente, fidarsi solo dei suoi consulenti. Quindi ora, con molta umiltà, decida perchè è suo dovere farlo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore