Simone Miele torna al volante tra i tanti “big” in gara al Rally di Alba

Prima tappa per il Campionato Italiano Wrc: il 32 di Olgiate Olona è vicecampione in carica e punta a fare bene. Si corre anche a Salsomaggiore: De Tommaso vuole riscattare la delusione di Roma

simone miele rally 2020

Dopo CIR e IRCup, le altre due grandi manifestazioni rallystiche nazionali, riparte anche il Campionato Italiano Wrc (CIWRC), quello disputato sotto l’egida di AciSport che prevede – a differenza del CIR assoluto – l’utilizzo di vetture di categoria Wrc, simili dunque a quelle che gli equipaggi portano in gara nel Mondiale.

Un challenge che anche quest’anno sarà terra di conquista per uno dei più forti e conosciuti piloti varesotti, Simone Miele, 32 anni di Olgiate Olona, vice-campione in carica di questa competizione visto che l’anno scorso impensierì sino all’ultima gara Luca Pedersoli, il vincitore 2019. Miele sarà quindi al via del Rally di Alba dove dovrà vedersela con una lunga serie di avversari: la gara piemontese infatti sarà utilizzata da diversi big internazionali grazie alla presenza della squadra Hyundai ufficiale che schiera sia il campione del mondo in carica Ott Tanak sia il belga Thierry Neuville.

Le loro i20, quelle affidata e Pedersoli e Loubet e le due Ford Fiesta gestite da M-Sport e condotte da Villa e Pedretti sono tutte di categoria Wrc Plus e non toglieranno punti agli equipaggi iscritti all’italiano Wrc tra cui appunto Miele, che sarà al via insieme al navigatore luinese Roberto Mometti a bordo della Citroen Ds3 Wrc del team di famiglia, la DreamOne Racing. Il pilota di Olgiate è all’esordio assoluto in questo 2020 e dovrà quindi ritrovare subito il ritmo gara perché gli avversari in chiave tricolore non mancano.

Tra gli stranieri (che comunque “portano via” punti in chiave classifica) ci sono piloti del calibro di Dani Sordo, Craig Breen, Christian Veiby e Jari Huttunen ma anche gli italiani sono di alto livello: si va da Luca Rossetti e Andrea Nucita (Hyundai i20) a Corrado Pinzano e Luca Cantamessa (Volkswagen Polo) ad Andrea Carella (Skoda Fabia), tutti su auto R5. Due le Wrc ammesse oltre a quella di Miele: sono quelle di Corrado Fontana e di Alessandro Gino, rispettivamente una Hyundai i20 e una Ford Fiesta. Nove le prove speciali in programma, tutte in calendario domenica 2 agosto, su tre diversi tratti stradali; peccato per il divieto di accesso ai tifosi.

SALSOMAGGIORE: DE TOMMASO CI PROVA

Un’altra gara interessante, con diversi varesotti al via, è il Rally di Salsomaggiore Terme che si disputa in provincia di Parma. Il parco partenti, anche qui, è ricco di vetture di classe R5; se la numero 1 è la Skoda Fabia (del team Munaretto MS) affidata ad Antonio Rusce, la numero 2 vede al volante Damiano De Tommaso, alla terza gara in meno di un mese. Il giovane pilota di Ispra aveva fatto molto bene al “Casentino” (secondo assoluto) mentre settimana scorsa a Roma non ha preso il via dopo aver danneggiato la vettura nello stage di qualificazione: a Salsomaggiore potrà riprovarci sempre sulla Fabia, insieme a Massimo Bizzocchi.

Tra le auto di classe R5 c’è anche la Ford Fiesta numero 11 condotta dal varesino Antonio Rizzello affiancato dalla cuvegliese Alessandra Calori. Altri equipaggi nostrani sono Uslenghi-Lupo al via su una Renault Clio di classe R3C e Agnello-Guiotto con Peugeot 106. Nella prova di regolarità invece ci sono altri due varesotti, Sartoris e Pizzocaro, su una Peugeot 205 Rallye.
A Salsomaggiore si comincia a gareggiare sabato 1 con una breve prova di 2,3 chilometri; domenica altre sei PS tra Tabiano e Varano de’ Melegari con verdetto finale prima delle ore 18.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 31 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore