Sulla scalinata del municipio di Cardano il ricordo di Laura Prati, sette anni dopo

Il 22 luglio 2013 moriva a 48 anni la sindaca della cittadina, ferita a colpi di pistola tre settimane prima. Anche quest'anno la ricorderà una serata

La piazza di Cardano e il ricordo di Laura Prati (inserita in galleria)

Era stato un momento spontaneo, quel 22 luglio 2013: i cittadini di Cardano al Campo – e non solo – si erano ritrovati per salutare Laura Prati, la sindaca della cittadina morta a 48 anni dopo esser stata ferita, tre settimane prima, in municipio.

E anche questo 22 luglio, mercoledì, l’Associazione Laura Prati promuove il momento in ricordo di Laura, dalle 21:00, «come ogni anno sulle scalinate del Comune di Cardano».

«Anche quest’anno l’intento – dice il figlio Massimo Poliseno – è quello di rievocare quanto accadde spontaneamente la sera del 22 luglio del 2013 quando, arrivata la notizia che mia mamma non ce l’aveva fatta, la piazza di Cardano si popolò di persone che, ancora incredule, avevano voluto riversarsi davanti al municipio per dirle idealmente addio. Quasi a voler trovare nello stare insieme quel conforto nei confronti di una tragedia che ancora oggi a distanza di sette anni è difficile da accettare e credere per chi le voleva bene».

Ci sarà anche un po’ di musica (voce e chitarra), vige rigorosamente l’obbligo di mascherina e distanziamento.

Per l’omicidio di Laura Prati e per le lesioni del suo vice Costantino Iametti è stato condannato all’ergastolo, dopo un ungo iter giudiziario, Giuseppe Pegoraro, dipendente comunale ed ex agente di Polizia Locale.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 21 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.