Ultracycling, il sestese Favini quinto nella Dolomitica 380

Il corridore varesotto era all'esordio nel ciclismo estremo e ha centrato la "top five" nella massacrante gara trentina. Prossimo obiettivo gli Europei 12 Ore a cronometro

Ultracycling, il sestese Favini al via della Dolomitica 380

La Ultracycling Dolomitica, gara di ciclismo corsa con la formula della cronometro individuale, è stata la prima competizione “a pedali” dal termine del lockdown e ha visto tra i protagonisti anche un atleta varesotto, Mario Favini di Sesto Calende, impegnato con i colori del Team FTM sul percorso da 380 chilometri (il secondo per lunghezza, dopo quello da 675…).

Questa disciplina infatti prevede lunghe sfide contro il tempo e contro la stanchezza, gare con partenze scaglionate (ideali quindi in un momento in cui vanno evitati gli assembramenti) e divieto di sfruttare la scia altrui. Favini, alla prima gara nel ciclismo estremo, ha chiuso al quinto posto assoluto la propria partecipazione alla Dolomitica 380 , quarto tra i corridori under 50 (vittoria per Fabrizio Cirillo) e a un soffio dal podio tra gli atleti self-supported, quelli cioè che non si avvalgono di auto di appoggio al seguito.

«Sono stato l’ultimo a partire dal via di Sarmede tra i solitari, poco prima delle 21,30 – racconta Favini al termine della prova – La notte è stata esaltante: ho recuperato molte posizioni e l’alba sul Passo Fedaia è stato un momento davvero speciale. Col passare delle ore mi sono sentito sempre meglio, sono riuscito a ridurre al minimo le pause e a portarmi ancora più avanti. Sul Giau ho capito di poter puntare alla top five e da lì in poi ho dato tutto quello che avevo».

L’atleta di Sesto Calende si è allenato a lungo sulle salite intorno al Lago Maggiore. «Alla Dolomitica non potevo chiedere di più; sapevo di poter fare una buona gara ma in questo tipo di eventi può succedere di tutto ed è difficile essere davvero pronti, soprattutto per chi, come me, ha poca esperienza. Adesso mi godo qualche giorno di relax, poi inizierò a pensare ai Campionati Europei 12 ore a cronometro».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 luglio 2020
Leggi i commenti

Foto

Ultracycling, il sestese Favini quinto nella Dolomitica 380 2 di 2

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore