Fondi dalla Regione Lombardia per il rilancio del commercio di vicinato: aperti i primi bandi nel Gallaratese

I Did Castelli Viscontei e Malpensa Nord Ticino e il Duc di Cassano Magnago hanno bruciato le tappe. «Grande opportunità per le nostre imprese e per incentivare ulteriori misure a favore delle economie urbane»

commercio

Servono al rilancio delle economie urbane e delle imprese i 22,5 milioni di euro stanziati dalla Regione Lombardia a favore dei Distretti del commercio. Nel Gallaratese, nella zona di competenza della Ascom territoriale, presieduta da Renato Chiodi, il Duc di Cassano Magnago e i Did (Distretti intercomunali diffusi) Malpensa Nord Ticino e Castelli Viscontei stanno bruciando le tappe.

Il bando è stato pubblicato sul sito dei Comuni che compongono i tre Distretti e ora l’impegno delle amministrazioni e di  Confcommercio Ascom Gallarate e Malpensa e del suo vicepresidente vicario Marco Introini, è quello di coinvolgere il maggior numero possibile di soggetti che possono rientrare nella categoria finanziabile. Si tratta dei privati con una attività di somministrazione o vendita diretta o al dettaglio di beni o servizi
con vetrina su strada o a piano terreno.

Per chi ne farà domanda e avrà i requisiti richiesti, c’è la concreta possibilità di vedersi riconosciuto il finanziamento fino al 50 per cento della spesa per investimenti effettuati dopo lo scorso 4 maggio. Il contributo regionale non supererà i 5mila euro per ogni singolo intervento e ogni Duc o Did ha spazio di manovra sotto questa soglia.

Did Castelli Viscontei
I più “rapido” è stato il distretto Castelli Viscontei: in questo caso le domande dovranno essere inoltrate entro il prossimo 20 agosto. Il sindaco di Jerago con Orago, Emilio Aliverti, a nome del suo Comune (capofila) e delle altre amministrazioni che fanno parte del Did (Arsago Seprio, Besnate, Cavaria con Premezzo, Casorate Sempione, Solbiate Arno), spiega: «E’ una occasione importante per sostenere le attività di vicinato in modo non
banale, ma concreto, in un momento molto complicato come quello stiamo vivendo. È una opportunità offerta a commercianti e imprenditori di rinnovare i locali, di adeguarsi alle vigenti norme sulla sicurezza, di rientrare di parte degli investimenti già affrontati». «Da parte nostra», prosegue, «siamo usciti in tempi record con il bando, anche per dare un messaggio alla Regione che diventerà ancora più forte in presenza di una importante
adesione in termini di domande presentate: più saranno è più aumenteranno le possibilità di incentivare e di ottenere da Milano altre misure a vantaggio e a sostegno delle attività del terziario».

Duc Cassano Magnago
Per quanto riguarda il Duc Cassano Magnago, il cui bando resterà aperto fino al prossimo 16 ottobre, è il sindaco Nicola Poliseno a fare il punto della situazione: «Le prime domande, una decina, sono già arrivate, ma c’è spazio per accoglierne molte altre. Perciò fatevi avanti. Il Duc di Cassano crede molto nell’importanza di questi contributi, a tal punto che alla quota regionale abbiamo ritenuto giusto aggiungere “di tasca” nostra altri 10mila euro. Questa misura è una delle prime concrete, con riscontri immediati, introdotte dalla Regione e dà una risposta alle tante difficoltà che molte aziende del terziario stanno incontrando. È una vera opportunità per agevolare la ripartenza, soprattutto delle attività maggiormente penalizzate dal
lockdown, penso in particolare ai bar e ai ristoranti che nella sola Cassano Magnago stanno ancora perdendo, in media, il 50 per
cento del fatturato che avevano prima della pandemia».

Did Malpensa Nord Ticino
Infine, c’è tempo fino al 31 ottobre per la presentazione delle domande nei comuni Did Malpensa Nord Ticino, composta da Somma Lombardo (capofila), Angera, Golasecca, Mercallo, Mornago, Sesto Calende, Taino Varano Borghi e Vergiate. Il presidente del Distretto, l’assessore sestese Edoardo Favaron, rimarca: «Confidiamo nell’adesione del maggior numero possibile di commercianti perché queste opportunità sono da sfruttare».
Anche Favaron ritiene che il bando a favore di distretti del commercio possa aprire la strada a ulteriori interventi da parte del Pirellone: «Riteniamo questo un primo importante passo del quale ringraziamo la Regione, nelle speranza che ne seguano altri sempre finalizzati a dare altro ossigeno al commercio di vicinato e al turismo». Infine, da parte sua, arriva anche un plauso all’attività del Distretto: «Stiamo lavorando di squadra e stiamo
ottenendo risultanti importanti, non a caso altri Comuni hanno chiesti di entrare nel Did Malpensa Nord Ticino».

Come accedere al bando
Sul sito di ogni Comune aderenti ai tre Distretti è stata creata una apposita sezione facilmente consultabile. Per quanto riguarda Confcommercio Ascom Gallarate e Malpensa, anche nel sito dell’associazione, che garantisce il necessario supporto ai propri associati in caso di necessità, è stata aperta un’area ad hoc, all’interno della sezione riservata ai bandi.
Il lavoro svolto da Confcommercio provincia di Varese per il bando regionale rivolto ai Distretti del commercio si affianca a quello avviato in questi mesi di assistenza e supporto per accedere alle misure economiche legate all’emergenza sanitaria, messe in atto a livello regionale e nazionale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore