Legge anti abbandono: cosa prevede la normativa e quali sono le sanzioni

La legge che introduce l’obbligo di adozione di dispositivi anti abbandono DL n.157 del 19 Dicembre 2019, è stata introdotta per evitare che i bambini vengano dimenticati in macchina ed è obbligatoria per tutti gli automobilisti che trasportano bambini di età inferiore ai 4 anni.

seggiolino

La legge che introduce l’obbligo di adozione di dispositivi anti abbandono DL n.157 del 19 Dicembre 2019, è stata introdotta per evitare che i bambini vengano dimenticati in macchina ed è obbligatoria per tutti gli automobilisti che trasportano bambini di età inferiore ai 4 anni.

La legge anti abbandono ha avuto come ultima data per rispettare l’obbligo di installazione dei dispositivi anti abbandono, il 6 marzo 2020, pena una sanzione che va da 81 a 326 euro e, in caso di recidiva, è prevista la sospensione della patente per un minimo di 15 giorni fino 2 mesi.

L’obbligo di adozione dei dispositivi anti abbandono è stato necessario a seguito di numerosi casi sfortunati in cui i bambini sono stati dimenticati in auto dai genitori, episodi in forte aumento e che, spesso, hanno avuto un tragico epilogo.

Cosa prevede la Legge anti-abbandono

A partire dal 7 novembre 2019, la legge anti abbandono è entrata in vigore ed è obbligatorio installare a bordo dei propri veicoli dei dispositivi anti abbandono per i bambini con età inferiore ai 4 anni.

I dispositivi possono essere acquistati online o nei negozi specializzati in articoli per l’infanzia e devono avere un certificato di conformità rilasciato dal produttore. Per essere in regola con la Legge n.157 del 19/2019, i dispositivi anti abbandono devono attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo e in caso di dimenticanza del bambino in auto dovranno segnalare l’evento nell’immediato attraverso segnali visivi e acustici o visivi e di vibrazione percepibili all’interno o all’esterno del veicolo.

Per legge, i seggiolini e tutti i dispositivi anti abbandono devono poter essere collegati ad uno smartphone dei genitori tramite apposita App, o tramite bluetooth, per inviare notifiche e segnalazioni.

Legge anti abbandono: come ottenere l’agevolazione

Il Governo Italiano confida nel buon senso dei genitori nell’affrontare questa importante spesa a fronte di una maggiore sicurezza e incentiva i cittadini italiani ad usufruire di un bonus di 30 euro per l’acquisto di un dispositivo anti abbandono.

Per richiedere l’agevolazione è necessario effettuare la registrazione sul sito del Ministero dei Trasporti appositamente creato per questo tipo di agevolazione ed è fondamentale avere lo SPID. Una volta entrati sul sito bisogna completare la procedura di registrazione e verrà erogato un voucher di 30 euro valido esclusivamente per l’acquisto di un dispositivo anti abbandono.

Come funziona un seggiolino anti abbandono

I seggiolini anti-abbandono hanno le stesse funzionalità di base, al loro interno è presente un dispositivo che si attiva tramite bluetooth e si collega ad uno smartphone. Quando il genitore sale in auto, smartphone e seggiolino si collegano automaticamente e i sensori capiscono se il seggiolino è occupato, oppure no.

Quando i sensori percepiscono la presenza di un bambino per un certo periodo di tempo, scattono due tipologie di allarmi: il primo allarme scatta se lo smartphone si allontana dall’auto e il dispositivo provvede immediatamente ad inviare una notifica. Il secondo allarme arriva se non segue nessuna reazione del genitore e l’app provvede ad avviare una serie di messaggi ai numeri di emergenza pre impostati in precedenza.

Alcuni dispositivi permettono di indicare anche la posizione della macchina e riferiscono tale posizione ai numeri di emergenza. Altri dispositivi, invece, tramite app riescono ad abbassare i finestrini in caso di abbandono del bambino in auto.

 

 

 

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.