Niente mascherine e distanziamento, chiusura temporanea per un locale a Luino

I Carabinieri di Luino hanno proposto la chiusura per 5 giorni al Prefetto dopo aver verificato che non venivano rispettati i requisiti di sicurezza. Controlli anche sulle strade

carabinieri luino controlli estate 2020

Ferragosto di controlli per i carabinieri della Compagnia di Luino nel fine settimana più caldo dell’estate ove, oltre agli interventi resi necessari per far fronte alle tragedie avvenute nelle acque del Lago Maggiore a Leggiuno e Germignaga, i militari sono stati impegnati in controlli alla circolazione stradale sulle principali arterie della litoranea da Laveno Mombello a Zenna, lungo il lago Ceresio nonché nella Valcuvia e Val Marchirolo.

Sotto questo aspetto due automobilisti sono finiti nei guai nel corso dei controlli. Un 30enne del posto è stato fermato a bordo della sua utilitaria lungo la s.s. 394 a Gemonio risultando positivo all’alcoltest, però con un tasso alcolico di poco inferiore a 1,5 g/l. Mentre un giovanissimo, poco più che diciottenne, nel corso dei controlli in Laveno Mombello, è stato trovato in possesso di 1,6 gr. di marjuana; motivo per cui è stato segnalato alla competente autorità amministrativa quale assuntore di sostanze stupefacenti.

A Laveno Mombello, i carabinieri della locale stazione, proprio nella giornata di sabato, hanno avuto un importante ausilio grazie ai rinforzi inviati dal III Reggimento Carabinieri “Lombardia” di Milano, con l’invio delle S.O.S., le Squadre Operative di Supporto. Si tratta di militari altamente addestrati ed equipaggiati che, sovente, vengono inviati alle stazioni carabinieri dislocate sul territorio per rinforzare il dispositivo di sicurezza. A Ferragosto, lungo le strade di Laveno Mombello e, soprattutto, presso l’imbarcadero, il flusso di cittadini e turisti è stato particolarmente importante.

Nell’ambito delle verifiche necessarie per contrastare il fenomeno epidemiologico da diffusione del Covid 19 invece, i carabinieri della stazione di Luino, sabato sera, hanno implementato il dispositivo di verifica attraverso una squadra proveniente dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Varese e, nel corso del servizio, sono stati controllati due esercizi pubblici solitamente protagonisti della vita notturna luinese.

In un caso sono state rilevate solamente lievissime infrazioni che non hanno dato luogo a particolari sanzioni, ma nell’altro caso il locale è risultato privo di molti requisiti sia in violazione della normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro sia sotto l’aspetto del rispetto della normativa anti Covid-19, soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo delle mascherine e sulla necessità di garantire il distanziamento sociale tanto da rendere necessaria la proposta di sospensione dell’attività per 5 giorni al prefetto. In tutto sono state comminate sanzioni pecuniarie per oltre 40 mila €.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.