Il palazzo abbandonato in centro a Busto Arsizio è pieno di ratti, residenti in fuga dai condomìni

I poco simpatici roditori salgono anche ai piani superiori dei condomini che circondano l'edificio all'angolo con vicolo Landriani, al civico 1 di via Zappellini. Morso un uomo

palazzo abbandonato via zappellini vicolo landriani busto arsizio

In centro a Busto Arsizio si ripropone il problema dei ratti. A soffrire la presenza dei roditori sono i residenti attorno ad uno stabile che risulta in stato di abbandono da anni al civico 1 di via Zappellini, a causa di un fallimento durante i lavori di realizzazione, tra chi è dovuto andare in ospedale e chi ha lasciato il proprio appartamento per paura di trovarseli davanti.

Siamo proprio all’angolo tra via Zappellini e vicolo Landriani e un residente ha anche lamentato un morso ad un piede, in piena notte, all’interno della propria abitazione. Cosa che l0 ha costretto a ricorrere alle cure dei sanitari a causa del rischio di infezioni e malattie che possono trasmettere i topi.

L’uomo ha raccontato di essersi alzato di notte per andare a chiudere una finestra in camera dei propri figli e di essere stato morso al tallone da un topo che era entrato in casa nonostante fosse al secondo piano di un condominio signorile a due passi dal centro.

Il problema riguarda diversi stabili nella zona, aggrediti da ratti neri e grigi che circolano indisturbati in barba anche alle numerose trappole che le imprese di derattizzazione hanno piazzato nella zona. Una residente del condominio in cui è stato morso l’uomo è esasperata: «Ho un topo che gira per casa da qualche giorno e me ne sono dovuta andare per il timore di trovarmelo davanti» – spiega. I condomini stanno facendo pressioni tramite l’amministratore di condominio sia su Ats Insubria che sull’amministrazione comunale affinchè il curatore fallimentare dell’impresa che ha realizzato il condominio intervenga per risolvere il problema.

Non sono solo i ratti a preoccupare. All’interno del palazzo abbandonato, infatti, si notano bivacchi improvvisati, letti, segnali di presenza da parte di senza tetto che utilizzano l’edificio per ripararsi durante la notte.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.