A Porto Ceresio PortoArte prosegue con “Philippe Stark e la grattugia di nonna Virginia”

Sabato 8 agosto alle 17, la rassegna culturale propone un pomeriggio sul design con Francesca Appiani Lopez, curatrice del Museo Alessi

Generico 2018

L’iniziativa PortoArte, organizzata dall’associazione Verba Manent di Marina De Juli e sostenuta dalla Fondazione Comunitaria del Varesotto, prosegue sabato 8 agosto con un dialogo sul design intitolato “Philippe Stark e la grattugia di nonna Virginia“.

Alle 17, nel suggestivo giardini della Raccolta etnografica Appiani Lopez, alla Corte del Pozzo, Francesca Appiani Lopez, curatrice del Museo Alessi, a domande non consuete sul design: qual è la differenza tra una grattugia ottocentesca e “Mr. Meu Meu”, la formaggera con grattugia disegnata da Philippe Stark? I moderni bollitori progettati degli archistar funzionano meglio di quelli utilizzati dei nostri bisnonni?

L’incontro è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

È richiesta la prenotazione al numero 347 8116 559.

In caso di pioggia l’iniziativa si terrà sabato 12 settembre alle ore 17:00.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.