Andrea Crugnola anticipa la pioggia e trionfa al Targa Florio

Terzo successo consecutivo in una prova tricolore per il 31enne varesino che si avvicina alla vetta della classifica. Decisivi i suoi risultati prima che del temporale che ha causato la sospensione della gara

andrea crugnola rally targa florio

La pioggia rimasta in sospeso per tutto il pomeriggio, alla fine è arrivata copiosa sulle strade del Targa Florio, il rally siciliano “erede” della celebre gara di velocità, valido come quarta prova del CIR, il campionato italiano assoluto. Una pioggia forte che nel giro di poco tempo ha inzuppato le strade delle ultime due prove speciali e che ha costretto la direzione di gara a chiudere la contesa dopo sette delle nove PS previste.

Poco male, per chi aveva domato fino a quel punto il percorso: Andrea Crugnola (foto Acisport). Il pilota varesino della Citroen, si trovava al comando al momento dell’interruzione e si è così aggiudicato la terza vittoria consecutiva nel CIR dopo la seconda metà del Roma Capitale e il Ciocco. Una prova di forza notevole per il 31enne di Calcinate del Pesce che accorcia ancora le distanze dal leader della classifica generale, Giandomenico Basso (Volkswagen Polo) oggi terzo, senza però contare gli “scarti” che verranno effettuati a fine stagione (e Crugnola ha uno “zero” che non andrà considerato).

Con il successo odierno, Crugnola iscrive per la prima volta il suo nome nel ricco albo d’oro della Targa Florio che fino a oggi aveva “respinto” i tentativi del varesino di lasciare il segno. Una soddisfazione particolare quindi per l’equipaggio della Citroen Ds3 R5 del team FPF Sport (con Andrea il navigatore Pietro Ometto) che si è imposto in cinque delle sette speciali portate a termine. Crugnola ha subito preso la testa della classifica vincendo tutte le tre prove del primo giro, ma il chilometraggio relativamente basso non ha permesso di guadagnare vantaggi elevati: al riordino il varesino comandava di 4″3 su Basso e 6″5 su Albertini su Skoda Fabia. Proprio Albertini (navigato da Danilo Fappani, ex co-pilota di Crugnola) si è imposto nella PS4 ma i due passaggi successivi hanno visto di nuovo la Citroen “targata Varese” davanti a tutti.

A quel punto, il meteo ci ha messo lo zampino (dopo aver già costretto i piloti a scelte che in alcuni casi non hanno pagato): l’inizio dell’acquazzone ha cambiato le carte in tavola, Crugnola si è difeso con un quarto posto prezioso mentre a sorpresa Totò Riolo (Skoda Fabia) ha vinto la prova. Basso, invece, è scivolato indietro perdendo la seconda posizione della generale a favore di un determinato Albertini.
I passaggi sulle due prove rimaste – la Targa 3 e la Scillato-Polizzi 3 – sono stati fermati dopo il transito delle vetture apripista: fango e sassi sulla sede stradale hanno consigliato la direzione gara di far percorre in trasferimento i chilometri restanti. E così Crugnola ha potuto festeggiare un’altra vittoria tricolore. L’altro varesino in gara, Riccardo Pederzani, ha concluso il Targa Florio in 23a posizione a bordo della sua Peugeot R2B, posizione che gli è valsa la quarta piazza nella classifica del CIR Junior.

TARGA FLORIO
Classifica finale: 1) Crugnola-Ometto (Citroen C3 R5) in 37’34.3; 2. Albertini-Fappani (Skoda Fabia) a 13.1; 3. Basso-Granai (Volkswagen Polo Gti) a 17.1; 4. Pollara-Mangiarotti (Skoda Fabia) a 36.1; 5. Riolo-Marin (Skoda Fabia) a 41.6.

CAMPIONATO ITALIANO RALLY
Classifica (dopo 4 prove): 1) Giandomenico Basso 49 punti; 2) Andrea Crugnola 45; 3) Alessandro Re 25; 4) Rudy Michelini 24; 5) Stefano Albertini 22.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 12 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore