Bevilacqua a Villa Frua:”Idee e valori per disegnare una nuova Laveno Mombello”

La candidata per il centrosinistra e i componenti della sua lista hanno presentato il loro programma elettorale nella serata di martedì. Presente il sindaco Ercole Ielmini: "Il Comune non è un'azienda"

Laveno Mombello

«Votare Centrosinistra significa far progredire Laveno Mombello». Il Sindaco Ercole Ielmini è intervenuto alla serata organizzata a Villa Frua dalla candidata Paola Sabrina Bevilacqua e della sua lista.

Accolto da un applauso, l’attuale Primo Cittadino ha deciso di lasciare la politica dopo più di quarant’anni, ma ieri sera non ha potuto che esprimere parole di sostegno per la lista nata dall’attuale maggioranza. «Questo è un gruppo con indirizzo politico, valori e idee chiare, al contrario di altre liste. E aggiungo, non è pensabile che un comune sia un’azienda come dice qualcuno. Il Comune è un’ente pubblico nel quale ogni cittadino deve sentirsi parte vitale». Un intervento breve, a fine serata, iniziato con il ricordo affettuoso del consigliere comunale e amico Francesco Ottone.

La serata ha invece preso avvio con le parole della candidata sindaco Paola Sabrina Bevilacqua, vicesindaco con delega ai Servizi Sociali che non ha mancato di ringraziare Ielmini per questi anni di collaborazione. Per il resto, le parole sono state tutte dedicate ai progetti futuri: «Siamo una lista con competenze e passione. Abbiamo lavorato insieme a questo programma e vogliamo realizzarlo. La mia esperienza politica mi ha insegnato molto cose, fare il sindaco non è certamente facile, ma voglio provarci con convinzione».

Laveno Mombello

Bevilacqua ha quindi toccato alcuni punti presenti nel suo programma elettorale: «Il comune ha una situazione economica stabile e questo ci permetterà di introdurre nuove migliorie e nuovi progetti per permettere a Laveno Mombello e al suo golfo, insieme alle sue bellezze e alle sue tradizioni, di ripartire con una marcia in più. Pensiamo allo sviluppo turistico, ma sempre con un’attenzione all’ambiente, al recupero delle aree oggi dismesse, ad una politica culturale da incentivare».

Paola Sabrina Bevilacqua, insegnate di professione, ha poi una attenzione particolare per i più giovani, «da coinvolgere sempre di più», parla di mantenimento e miglioramento dei servizi, a cominciare dal sostegno dei cittadini più fragili. Spiega poi i progetti futuri e quelli già in atto: la nuova palestra delle scuole che sorgerà a Mombello, l’apertura in Piazza Italia di un laboratorio polivalmente, la riqualificazione di Piazza Matteotti che diventerà pedonale, il progetto di riqualificazione del lungolago che vuole unire il Gaggetto fino a Parco Castello.

Ed infine conclude con un sogno: «Portare qui un polo universitario, riqualificando un’area dismessa. Un progetto che potrebbe portare nuovo lustro al paese». Rispetto al progetto di Alptransit sottolinea: «Ci costringerà a dover studiare una nuova viabilità e ad avere un grande attenzione verso il paese».

La serata è quindi proseguita con una breve presentazione da parte di tutti i componenti della lista “Centrosinistra – Paola Sabrina Bevilacqua Sindaco”. Un gruppo composto da sei donne e sei uomini, di età differenti, il più giovane ha 23 anni, il più anziano 70. In lista ci sono persone provenienti dall’ultima maggioranza, come Enrico Rodari, assessore ai Lavori Pubblici, Isabella De Vitto, recentemente eletta assessore a Istruzione e Cultura, i consiglieri comunali uscenti Francesco Anania, Valerio Langhè e Luigi Paglia. Con loro due giovanissimi, Mattia Soncini di 23 anni e Federica Scorciapino di 27, ma anche persone da sempre impegnate nel mondo della politica come Dario Pessina, attuale segretario del PD di Laveno Mombello.

Adelia Brigo
adelia.brigo@varesenews.it

Raccontare il territorio è la nostra missione. Lo facciamo con serietà e attenzione verso i lettori. Aiutaci a far crescere il nostro progetto.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.