Birra in mano e tentativo di fuga, minore denunciato dalla Polizia Locale a Busto Arsizio

Il giovane risulta residente a Somma Lombardo e avrebbe già dei precedenti. Era stato fermato alla stazione Fs di Busto Arsizio dagli agenti del Nucleo Motociclisti

polizia locale busto arsizio

Questa mattina, giovedì, una pattuglia del Nucleo Motociclisti della Polizia Locale di Busto Arsizio ha eseguito alcuni controlli di prevenzione nelle zone limitrofe alle stazioni cittadine. Alla vista delle moto un ragazzo che si è allontanato in tutta fretta, per di più bevendo una bottiglia di birra in pubblica via, ha insospettito gli agenti.

Fermato per il controllo ha negato più volte di avere con sè i documenti e ha dichiarato delle generalità che non hanno convinto gli agenti. Perquisito sul posto con l’ausilio di un altro equipaggio di Polizia Locale, lo stesso non ha saputo giustificare la sua presenza nel territorio di Busto Arsizio, continuando a negare le proprie generalità corrette.

Al fine di identificarlo correttamente, come previsto, gli agenti hanno richiesto al giovane di salire sull’auto di servizio per l’accompagnamento presso il Comando, ma a quel punto, per eludere il controllo ed attirare l’attenzione delle persone ha cercato di divincolarsi dagli agenti e di simulare delle lesioni.

Bloccato ed ammanettato prontamente è stato portato presso il Comando di via Molino, dove è stato identificato e denunciato per i vari reati commessi (Rifiuto di farsi identificare, false generalità , resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale). Si tratta di un minore residente a Somma Lombardo.

Queste attività rientrano nella costante attività di controllo messa in atto sopratutto dall’inizio delle scuole dal Comando cittadino, al fine sopratutto di contrastare il degrado che ultimamente, giovani spesso provenienti da fuori città, hanno contribuito ad aumentare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Franco Pezzimenti
    Scritto da Franco Pezzimenti

    che dire se quando ero giovane su uno faceva una cosa del genere erano schiaffazzi che volavano da tutte le parti … motorino sequestrato per mesi e mutismo assoluto… adesso invece magari si devono preoccupare i vigli di non aver maltratato in giovanotto… si vede che va bene così…

Segnala Errore