A Busto Arsizio accertati 16 casi di legionella, una persona è deceduta

Le autorità sanitarie territoriali stanno effettuando i prelievi e la campionatura delle acque. I casi registrati nell'ultima settimana. Già avviate le operazioni di bonifica

Generico 2018

Sedici contagi da Legionella sono stati registrati a Busto Arsizio. Il primo caso risale a una settimana fa.

La comunicazione è stata data in serata dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera.

A ridimensionare l’allarme sociale interviene, però, il presidente della Commissione Santità lombarda Emanuele Monti: «Si tratta di pazienti anziani, con un quadro clinico pregresso delicato, tutti seguiti e monitorati al proprio domicilio. Si registra, però, una vittima e solo l’autopsia potrà stabilire se il batterio abbia contribuito a scompensare un quadro già fragile».

Le autorità sanitarie territoriali (Ats e Asst) si sono attivate  e  hanno realizzato i prelievi e la campionatura delle acque nelle abitazioni di residenza, e il controllo degli impianti idrici (acquedotto) e delle torri di raffreddamento».

La zona sotto indagine si estenderebbe tra l’ospedale e Madonna Regina ( zona cimitero): il presidio sanitario, però, appare escluso dato che la torre di raffreddamento relativa è chiusa.

In via precauzionale è stata altresì eseguita una iperclorazione dell’acqua. La società Alfa ha già effettuato le operazioni di bonifica. Sono in corso ulteriori accertamenti igienici e sanitari previsti dai protocolli di sicurezza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore