Quantcast

“Il coronavirus nelle tubature dell’acqua”, anziana derubata

Un finto vigile e un complice hanno messo a punto una truffa ai danni di una pensionata isprese. Un episodio simile segnalato anche a Sesto Calende

Truffa

Un finto vigile e un complice in abiti da operaio, la scusa dell’acqua contaminata dal coronavirus e scatta la truffa. Nuovi episodi di raggiri a carico di cittadini più anziani sono stati segnalati in questi giorni a Ispra e Sesto Calende.

Nel caso di Ispra i finti addetti dell’acquedotto hanno preso di mira una pensionata che in quel momento era a casa da sola nella sua casa a poca distanza dal centro.

La coppia ha fatto abilmente leva sulle preoccupazioni della malcapitata signora. Con la scusa di un pericolo legato al Covid e più in generale a una contaminazione nell’acquedotto che avrebbe potuto mettere a rischio la sicurezza della donna e dei suoi famigliari, sono riusciti a rubarle i contanti e l’oro che aveva in casa.

L’accaduto è stato immediatamente segnalato alle forze dell’ordine. Non è la prima volta che episodi simili avvengono nei comuni del Basso Verbano.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore