Quantcast

Mafia e scarcerazioni facili, a Laveno torna la “giornata della legalità“

Tina Montinaro, vedova del caposcorta del giudice Giovanni Falcone, e il procuratore della DDA di Milano Alessandra Dolci ospiti dell'istituto Galileo Galilei

giornata della legalità laveno mombello novembre 2017

Giovedì 24 settembre l’Istituto “Galileo Galilei” di Laveno Mombello ospiterà, a partire dalle ore 08:30, l’ormai storica Giornata della Legalità con Tina Montinaro.

L’argomento principale dell’incontro di quest’anno si presenta particolarmente coraggioso ed è decisamente di stretta attualità: “Mafia e 41-bis – Scarcerazioni e Pandemia”. Un tema che è quanto mai necessario anzi urgente trattare, e sui canali ufficiali si potrebbero levare molte più voci autorevoli mentre invece finora non sono state molte e le poche che lo hanno fatto hanno dovuto armarsi di molto coraggio.

Tina Montinaro è come sempre fra loro e non ha paura: non si fermerà neppure di fronte a questo. E continua la sua battaglia insieme ai suoi amici partendo dal mondo della scuola. Perché è lì che si forgia il nostro futuro ed è quindi lì che i messaggi e i no alla criminalità devono partire più forti e chiari.

Tina sceglie ancora una volta un mondo, quello della scuola – e anche questo sarà certo oggetto di riflessione giovedì a Laveno – che ha rivelato in questi primi giorni di inizio anno scolastico tutto il suo coraggio e insieme tutte le sue debolezze di fronte alle misure assunte dallo stesso governo che qualche mese fa sostanzialmente abolì il 41-bis, sempre col motivo di arginare la pandemia da Covid-19. Non sono per niente poche attualmente le scuole che in tutta Italia non sono in grado di ospitare simili eventi e, quel che è più grave, fornire sufficienti condizioni di sicurezza a famiglie e alunni, tanto che si è saputo che in certe classi italiane – anche della nostra Provincia di Varese – molti giovani sono costretti a scrivere seduti o inginocchiati a terra per ore perdendo così anche la possibilità di ricevere un servizio adeguatamente costruttivo ed educativo.

All’incontro parteciperanno anche la dottoressa Alessandra Dolci, Procuratore Aggiunto e Coordinatore della Direzione Distrettuale Antimafia di Milano Presso il Tribunale di Milano, e il professor Leonardo Salvemini, esperto di diritto ambientale dell’Università degli
Studi di Milano, già assessore regionale all’ambiente.

giornata della legalità laveno mombello novembre 2017

Pertanto, la giornata del 24 settembre al “Galilei” di Laveno vuole lanciare un messaggio importante: riunirsi in un Istituto scolastico da anni impegnato nella diffusione dei principi di legalità fra i giovani e che ha aperto le sue attività in condizioni di normalità e sicurezza per ogni alunno, con la volontà di dichiarare insieme ai rappresentanti delle forze dell’ordine, delle Istituzioni e della magistratura, genitori e ragazzi che, nonostante la pandemia in atto, la diffusione della legalità tra i giovani è oggi più che mai urgente, così come più che mai urgente è che il Paese riapra dappertutto le attività didattiche in sicurezza; ma certo questo sarà possibile solo se dall’alto giungeranno finalmente esempi e iniziative positive volte a offrire alle famiglie che ogni giorno lavorano per risollevare questo Paese dall’attuale crisi una vita lavorativa e scolastica il più possibile completa, efficace e sicura sia dal crimine che dalle minacce sanitarie.

Affinché il messaggio raggiunga anche tutti coloro che non potranno presenziare di persona, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e prevenzione dal Covid-19 l’evento si svolgerà, condizioni meteo permettendo, all’aperto o comunque garantendo tutte le misure di sicurezza opportune; inoltre, per coloro che non assisteranno in presenza, l’evento verrà trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube: galileo galilei.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore