Quantcast

Olgiate Olona, i residenti si improvvisano architetti per salvare un angolo di verde

Si tratta dell'area verde di via don Giacomo Tovo, acquistata dal Comune per farne un parcheggio a vantaggio della vicina pista di atletica. Il sindaco: "Non sarà una colata di asfalto"

progetto parcheggio olgiate olona via tovo

Il Comune di Olgiate Olona ha acquistato nei mesi scorsi un’area verde di circa 2000 mq situata in fondo alla via Don Giacomo Tovo, nei pressi della pista di atletica, con l’intenzione di realizzare un nuovo parcheggio di 50 posti auto. I residenti si sono armati di pazienza e fantasia per evitare una colata di asfalto su un’area verde e, al contempo, proporre una soluzione che vada a risolvere il problema dei parcheggi (che effettivamente esiste, soprattutto per la vicinanza del campo con pista di atletica), senza distruggere il verde, anzi riqualficandolo.

L’intento dell’amministrazione è quello di creare un’area di sosta dedicata agli utenti della pista di atletica per gli allenamenti e le gare, eliminare la sosta illecita lungo via Don Giacomo Tovo e, contemporaneamente, creare uno spazio che faciliti l’accesso alla ciclopedonale che costeggia il fiume Olona.

Venuti a conoscenza del progetto, i residenti olgiatesi hanno avanzato più di un dubbio sulla reale utilità di uno spazio-parcheggio così configurato che comporterebbe l’abbattimento di alberi da frutto e un aumento del consumo di suolo vergine e hanno deciso di proporre alcune idee alternative che permetterebbero di valorizzare la bellezza del territorio e, contemporaneamente, di risolvere il problema degli spazi auto e della viabilità di Via Tovo.

Di seguito il video realizzato dal gruppo di residenti in cui viene spiegata la proposta alternativa:

La richiesta dei cittadini all’amministrazione è quella di convocare un tavolo tecnico, coinvolgendo anche i dirigenti della Polisportiva Olonia e i residenti, con l’obiettivo di avviare un dibattito costruttivo per giungere ad una soluzione che tenga conto delle esigenze di tutti.

La disponibilità da parte del Comune ad aprire il tavolo di lavoro sarebbe un chiaro segnale della capacità di visione e di progetto dell’amministrazione, ben oltre il buio di un nudo parcheggio.

Così commenta il sindaco Giovanni Montano: «Quest’opera è nel nostro programma da molti anni e altri prima di noi ci hanno provato. Abbiamo trovato un accordo con enorme fatica per reperire l’area, che poi era l’orto di un cittadino di Olgiate con la presenza di qualche albero da frutto. Quell’area è fondamentale per un progetto ampio che serve sia alla pista di atletica che per la vivibilità della valle Olona. Non sarà una colata di asfalto ma verrà realizzata una pavimentazione che manterrà il verde (verde armato) e creerà un parcheggio da 50 posti che risolverà il problema del parcheggio selvaggio in tutta la zona. Si tratta di un’opera attesa da tempo che non va ad erodere la parte verde di Olgiate Olona».

Montano ricorda anche il dialogo che l’assessore Paolo Maccabei ha aperto con i promotori del progetto: «Ci sono stati incontri e numerose telefonate per far capire l’intento del nostro progetto. Li incontreremo ancora se serve ma non bastano i 24 parcheggi da loro immaginati che risolveranno il problema dell’area».

La risposta di Paolo Maccabei: «Da tantissimi anni quell’area è stata pensata per recuperare quei parcheggi utili alla pista di atletica. Abbiamo incontrato coi ragazzi della loro proposta che abbiamo ritenuto interessante ma non adatta a quell’area che ha bisogno di parcheggi. Ribadiamo che non ci sarà una cementificazione e che il terreno potrà respirare grazie al prato armato, salveremo anche qualche essenza se sarà possibile. Pensiamo, invece, ad un’area feste sul fondo valle che intendiamo realizzare nell’ambito del progetto Olona Green dove la proposta di questi ragazzi potrebbe tornare davvero utile per degli spunti».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 25 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore