Quantcast

Rotonda di largo Giardino a Busto Arsizio, Agesp cercherà di limitare i disagi per l’asfaltatura

Dopo un rallentamento sono ripresi a pieno ritmo i lavori per la realizzazione della rotatoria sul viale Diaz, all'altezza di largo Giardino. Entro qualche settimana asfaltatura e illuminazione nuova

rotonda tribunale busto arsizio

Proseguono verso l’esito finale i lavori della rotatoria di largo Giardino, dopo il rallentamento di un paio di settimane dovuto ad alcune difficoltà di reperimento di materiale, ormai risolte. A breve si procederà alla realizzazione della corona e degli innesti in cubetti di granito, per poi passare all’illuminazione pubblica e all’asfaltatura della strada, prevedendo la conclusione dei lavori nelle prossime settimane.

Particolarmente delicata risulta essere la programmazione delle opere di asfaltatura finale, che necessariamente richiedono la temporanea chiusura al traffico di parte del Viale della Gloria: a tal proposito si conferma che la società sta predisponendo questa attività coordinandosi anche con la Polizia Locale in modo da ridurre al minimo i disagi viabilistici.

Ricordando, infine, che i lavori di realizzazione della rotatoria hanno avuto inizio a fine giugno con la rimozione delle alberature, per poi proseguire con la predisposizione di sottoservizi e impianti, la realizzazione delle modifiche stradali, e, ad agosto, lo smantellamento dell’impianto semaforico e la realizzazione dell’isola tra Via Petrella e Largo Giardino, è significativo evidenziare come il traffico viabilistico abbia beneficiato della nuova infrastruttura, rivelatasi sin da subito efficace e funzionale, rendendo maggiormente fluido il flusso veicolare, in assenza di rallentamenti e code.

Aggiunge Alessandro Della Marra, Amministratore Unico di AGESP Attività Strumentali S.r.l.: «Quest’opera è una delle più rilevanti che questo Comune abbia mai realizzato; tutto il Settore Strade di AGESP Attività Strumentali si sta occupando della gestione di questo progetto, riducendo al minimo i disagi e i contrattempi che un’opera di questa portata può generare. Anch’io personalmente sto seguendo i lavori: riteniamo prioritario non creare disagi più del dovuto ai cittadini di Busto».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore