Quantcast

Sciopero scongiurato: la Serie C può partire. Pro Patria verso Carrara

Il presidente della Lega Pro conferma l’inizio del campionato. Domenica tigrotti in campo

pro patria carrarese

«Si gioca. Da domani ha ufficialmente inizio il campionato Serie C 2020-2021». Queste le parole di Francesco Ghirelli, Presidente della Lega Pro, che scongiura così lo sciopero minacciato dall’Associazione Calciatori e conferma invece il regolare inizio del campionato di Serie C  nel weekend.

«È un fatto estremamente positivo – prosegue Ghirelli nella nota ufficiale della Lega -. Si è lavorato in sinergia per riuscire a raggiungere l’obiettivo comune di tornare a far rotolare il pallone in campo. La prossima settimana sono già state fissate due riunioni con le nostre società per confrontarsi e deliberare sulle proposte di modifica che con l’AIC, ai cui rappresentanti va il mio ringraziamento, abbiamo ragionato di apportare. Un ringraziamento particolare va al Presidente Gravina per l’importate contributo. Abbiamo dato, tutti insieme, un segnale di rispetto alla passione dei tifosi».

La Pro Patria quindi sarà attesa domenica 27 settembre (ore 15.00) dalla Carrarese allo stadio “Dei Marmi” di Carrara. La formazione biancoblu arriva dal bel successo in Coppa Italia di Livorno e vuole farsi trovare preparata anche per l’inizio del campionato.

Intanto in via Ca’ Bianca torna d’attualità il mercato: la società ha comunicato il prestito del giovane attaccante Stefano Banfi alla Caronnese e questo potrebbe portare a un nuovo arrivo nel reparto avanzato per la Pro. Attualmente in rosa ci sono 4 attaccanti (Parker, Le Noci, Kolaj e Latte Lath), e per essere coperti potrebbe arrivare un altro uomo offensivo.

La finestra di mercato si chiuderà lunedì 5 ottobre, chissà che per quella data non possa arrivare un rinforzo in più per mister Ivan Javorcic.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore