Una sfilata in abiti d’epoca per celebrare la “rinascita” e le donne

Domenica 13 settembre al Salone Estense di Varese dieci donne che hanno affrontato il tumore al seno sfilano con abiti realizzati con materiali di riciclo

Associazione 20&20

«Tutto è nato da una scintilla», racconta Sonia Milani dell’Associazione varesina 23&20, parlando del progetto “Seconda Vita”, presentato questa mattina (10 settembre) in comune.

«Abbiamo dovuto rimandarlo a causa del Coronavirus, inizialmente era programmato per la Festa delle Donne, ma ora possiamo finalmente realizzarlo». L’appuntamento dunque è per domenica 13 settembre in Via Sacco quando si terrà una sfilata di moda con abiti d’epoca davvero unica. 

Il progetto “Seconda Vita” infatti, nasce con il file rouge della rinascita. «La nostra idea è quella di sottolineare la “seconda vita” dopo il tumore al seno. Le modelle che sfileranno sono tutte donne che hanno affrontato la malattia. Inoltre, l’idea di rinascita, è legata agli abiti, realizzati dalle sapienti mani di Paola Podestà, maestra varesina e sarta per passione, con tessuti e ornamenti rigorosamente riciclati».

Un evento quindi, nato da donne per le donne. Dietro all’iniziativa inoltre ci sono dieci imprenditrici che hanno “adottato” le dieci modelle che sfileranno in passerella: «Lo hanno fatto con un contributo simbolico ma che permette di coprire le spese e quindi di donare tutto il ricavato della manifestazione alla ricerca contro il tumore al seno».

Sonia Milani continua spiegando che la prima sfilata si è tenuta il 2 agosto ad Arona: «Abbiamo raccolto 2.000 euro e speriamo di fare altrettanto all’appuntamento di Varese». Ad accompagnare le sfilata inoltre, sarà l’attore e regista Andrea Chiodi che leggerà poesie o parti di racconto tratti da racconti d’epoca, accompagnando così gli eleganti abiti in passerella.

Questa mattina, durante la conferenza stampa alla quale ha partecipato anche l’assessore alle Pari Opportunità Rossella Di Maggio, è stato inoltre svelato l’abito che ha dato il via a questa iniziativa. «L’abbiamo donato all’associazione Sorrisi in Rosa e vuole essere il simbolo del progetto», sottolinea Milani.

L’ingresso alla sfilata sarà ad offerta libera a favore di Sorrisi in Rosa, per i progetti di prevenzione contro il tumore al seno di Humanitas Research, fotografare donne che hanno affrontato con il tumore del sorriso e che rinascono a seconda vita. Sulla pagina facebook la data di rinascita ma anche la seconda vita di questi abiti. Da tende ad abiti del ‘700. E abbiamo reso questo binomio una sfilata benefica in abito d’epoca.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI.

IN CASO DI MALTEMPO i 2 turni dell’evento, alle ore 15:00 e alle ore 17:15, sono già sold out.

IN CASO DI BEL TEMPO, invece, si avrà un turno unico alle ore 17:30 e per prenotarsi è possibile inviare una mail per la prenotazione dei posti a segreteria@23eventi.it. si prega di specificare l’orario prescelto in caso di maltempo, unitamente a nome e cognome, mail o numero di telefono dei partecipanti, necessari per le nuove normative igienico sanitarie vigenti. Ancora pochissimi i posti disponibili.

di
Pubblicato il 10 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.