Quantcast

Verso il ballottaggio. Obiettivo Saronno: “Parleremo con entrambi gli schieramenti”

La lista viola dichiara di aver "deciso di parlare con tutte le forze politiche che si apprestano ad andare al ballottaggio per senso di responsabilità". Silenzio, per ora, da parte della coalizione di Gilli e dal M5S

Obiettivo Saronno incontra le associazioni saronnesi

Il ballottaggio a Saronno è alle porte, il 4 e 5 ottobre si vota, ma entro il 27 settembre si devono stabilire apparentamenti e accordi elettorali.

I vari gruppi esclusi dal secondo turno stanno alla finestra e aspettano, almeno per il momento.

Così è almeno per le liste collegate a Pierluigi Gilli, Con Saronno (8,61% e 1563 voti) e Italia Viva, Azione e +Europa (2,2,86% e 519 voti), che per ora non si sbilanciano. Il Movimento 5 Stelle di Luca Longinotti (4,55% e 827 voti) si è già espresso, lo ha fatto ad inizio campagna elettorale e lo ha ribadito a scrutinio ancora in corso, dicendosi disposto a valutare alleanze in base ai programmi: nulla di ufficiale, ma un orientamento preciso.

La terza incomoda, la vera sorpresa di queste elezioni 2020, è Obiettivo Saronno con il suo quasi 13% e i suoi oltre 2300 voti. La lista viola si è dichiarata indipendente fin da subito. Nelle ultime ore è stata tirata per la giacchetta da più parti, in base a presunte dichiarazioni rilasciate ad agenzie stampa e sui social network, ambiente caro agli esponenti del gruppo della candidata sindaco Novella Ciceroni, si accumulano commenti e prese di posizione.

Ecco la nota ufficiale della lista, terza forza dopo l’esito del primo turno elettorale, che fuga i dubbi e lascia aperte molte porte a diverse soluzioni:

«Leggiamo di nostre presunte dichiarazioni e legittimi commenti di cittadini alle stesse e vogliamo fare un po’ di chiarezza. Non rinneghiamo niente di ciò che abbiamo detto e fatto durante questi ultimi due anni di lavoro e durante la campagna elettorale. Abbiamo, però, ottenuto un risultato molto importante, un 13% di consensi con le sole nostre forze, senza l’appoggio di partiti, persone influenti o “finanziatori”. Invitiamo tutti a fare una riflessione sulle percentuali ottenute dai partiti che sono retrocessi e sul successo riscosso dalle liste civiche. È un dato di fatto che rappresentiamo la terza forza politica della città e pensiamo che conoscere e confrontarci con chi vorrà governare Saronno sia cosa per lo meno saggia. Crediamo sia doveroso da parte nostra e un atto di responsabilità nei confronti dei cittadini che ci hanno dato fiducia, provare a valorizzare al massimo il risultato ottenuto per incidere con forza nell’amministrazione della città e avere concretamente la possibilità di realizzare i nostri progetti (Palazzo Visconti, ospedale, riqualificazione Matteotti, campus universitario e visione europea). Non si tratta di poltrone a cui ribadiamo di non essere interessati nel caso siano fine a se stesse e alla visibilità del singolo: si tratta di numeri, di presenza in consiglio comunale, numeri che potrebbero portarci ad avere un peso importante per realizzare i progetti che durante la campagna elettorale abbiamo presentato e in cui crediamo per far rinascere la nostra città. Per questo abbiamo deciso di parlare con tutte le forze politiche che si apprestano ad andare al ballottaggio. Se le condizioni non ci saranno non avremo problemi a rimanere all’opposizione con i nostri consiglieri. Chiediamo a chi ci ha votato di avere fiducia in noi in questo passaggio per niente facile, ma che potrebbe essere determinante per Saronno».

LO SPECIALE ELETTORALE DI SARONNO

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore