Cassano Magnago, il Pd: “Il sindaco dia spiegazioni urgenti”

Il Pd e il gruppo In Movimento per Cassano intervengono sulle perquisizioni della Procura e della Guardia di Finanza questa mattina in Comune

Cassano Magnago - municipio comune

Il Pd di Cassano Magnago e il gruppo In Movimento per Cassano chiedono chiarezza sulle perquisizioni che  la Procura di Busto Arsizio e la Guardia di Finanza di Gallarate hanno eseguito questa mattina all’interno del Comune e nella sede dell’azienda municipalizzata Sieco.

«Piove sul bagnato vien da dire, come se non bastasse la difficile situazione legata all’aumento dei contagi da Coronavirus, oggi abbiamo appreso da diversi quotidiani locali e dal TG Regionale che ci sarebbero state delle perquisizioni in Comune che pare abbiano visto coinvolti il Sindaco Poliseno, il vicesindaco Coghi, oltre all’ex amministratore di Si.Eco Frascella e l’ex sindaco di Gallarate Nicola Mucci – si legge in un comunicato stampa diffuso in serata – Chiediamo con forza che il Sindaco dia spiegazioni urgenti rispetto a quanto accaduto, sono notizie che avremmo fatto sinceramente a meno di sentire soprattutto in questo periodo. Chiediamo chiarezza nell’interesse della cittadinanza e dell’intero consiglio comunale».

«Sarà ovviamente compito della magistratura accertare eventuali responsabilità – prosegue la nota – Tuttavia dal punto di vista politico la vicenda del supermercato Lidl è stata oggetto di divergenze tra maggioranza ed opposizione, recentemente è anche tornata agli onori della cronaca per il dibattito acceso tra il nostro consigliere Tommaso Police ed il vicesindaco ed Assessore all’Urbanistica Osvaldo Coghi sulle mancate opere. Le preoccupanti notizie che stanno giungendo (in attesa di spiegazioni del sindaco e del vice) avvalorano ulteriormente la nostra scelta di non votare la delibera in Consiglio Comunale a giugno nel 2019».

«All’epoca, l’assessore all’urbanistica Coghi disse che era un “fatto grave” non aver votato la delibera, per noi il “fatto grave” è che su questa operazione si sia posizionata una lente di ingrandimento della Procura della Repubblica e della Guardia di Finanza e ci auguriamo che tutti i soggetti coinvolti possano dimostrare la totale estraneità ai fatti. Per il bene della città e dei cittadini cassanesi», concludono il Pd e In movimento per Cassano.

Corruzione, turbativa e abuso d’ufficio. Perquisizioni in Comune a Cassano Magnago e alla Sieco

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore