Due anni fa l’investimento mortale, davanti alla Parini di Varese arriva il nuovo “salvapedoni”

L'intervento riguarda il tratto di Giubiano dove venne investita Anna Rossi. Rientra nel piano sicurezza del Comune

Un salvapedoni davanti alla scuola, fiori in memoria di Anna rossi

Di isole “salvapedoni” in questi giorni ne sono state costruite parecchie, in giro per la città di Varese. Facevano parte del piano Percorsi sostenibili. A scuola e al lavoro in sicurezza e comodità” del comune di Varese: 27 cantieri davanti alle scuole di Varese per i quali l’amministrazione comunale ha messo in campo circa 500mila euro.

Galleria fotografica

Un salvapedoni davanti alla scuola, fiori in memoria di Anna rossi 4 di 5

Quella che è stata realizzata a Giubiano, però, davanti alla scuola primaria Parini, ha un valore più importante degli altri. Quell’attraversamento pedonale era, infatti, quello in cui, all’alba di una mattina di metà ottobre, ha perso la vita Anna Rossi, travolta da un automobilista che non si era accorto di lei mentre attraversava quel tratto di strada.

Donna investita in via Nino Bixio, muore in ospedale

Da allora molte cose sono cambiate in quell’angolo: sono cambiati innanzitutto i lampioni, all’epoca molto carenti – proprio la presenza o no dell’illuminazione era stata parte delle polemiche suscitate dall’incidente – e ora sono a Led.

In questi giorni poi si è completato anche il “salvapedoni”, l’isola di protezione per chi attraversa in quel punto. Lavori arrivati a conclusione proprio nei giorni dell’anniversario dell’incidente mortale,  avvenuto nelle prime ore della mattina del 18 ottobre.

Un salvapedoni davanti alla scuola, fiori in memoria di Anna rossi

Una coincidenza che non è stata dimenticata: da due giorni, su quel salvapedoni, campeggia un bellissimo mazzo di fiori bianchi, mentre al lampione è ora attaccata una foto, con il ricordo del giorno della sua prematura morte, nella speranza che non possa succedere più. 

Un salvapedoni davanti alla scuola, fiori in memoria di Anna rossi

«Teniamo particolarmente a questi interventi, perché rendono la città più sicura e accessibile per i pedoni – ha commentato l’assessore all’urbanistica Andrea Civati – Vogliamo continuare lavorare sulla sicurezza per i pedoni e ciclisti: per questo oggi il nostro pensiero va anche ai familiari di Anna Rossi».

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 20 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Un salvapedoni davanti alla scuola, fiori in memoria di Anna rossi 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore