Galimberti: “La situazione è preoccupante. Il Prefetto convochi un tavolo con Ats”

Il sindaco di Varese interviene dopo la riunione tenutasi in Regione. "Vanno individuate le fonti dei contagi per intervenire con efficacia"

Davide Galimberti

“La situazione in Regione ed anche nella Provincia di Varese sta raggiungendo dimensioni estremamente preoccupanti”.

Il sindaco di Varese Davide Galimberti non è preoccupato solo per i 170 casi registrati nel suo comune e commenta a caldo la decisione di chiedere una sorta di coprifuoco per tutta la Lombardia. Una presa di posizione di tutti i suoi colleghi e degli organi della Regione.  “Per evitare nuove chiusure generalizzate che comprometterebbero il sistema economico, educativo e sociale del Paese è necessario introdurre misure di ulteriore distanziamento”.

C’è anche una richiesta esplicita ha vertici istituzionali. “Serve poi un supplemento di attività da parte di Ats affinché individui con le verifiche sui contagiati quali sono gli ambiti ed i luoghi che vedono i maggiori caso così da intervenire con più efficacia. Non possiamo perdere ore preziose ed è il motivo per cui ho chiesto al Prefetto di convocare un tavolo per l’ordine pubblico alla presenza delle autorità sanitarie.

Rispetto alla necessità di ulteriori misure non generalizzate è emersa una condivisione totale da parte delle istituzioni lombarde dei diversi orientamenti politici segno di quanto sia delicata la situazione”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore