La Openjobmetis fa visita a una Fortitudo ferita e arrabbiata

I biancoblu hanno perso a Roma; non c'è Banks, infortunato. Varese senza Ferrero positivo al tampone. Bulleri: "Non credo che Bologna sia sotto pressione". Seguite il match in DirettaVN

Openjobmetis - Germani: 94 - 89

La notizia arrivata in mattinata (sabato) della positività al tampone di Giancarlo Ferrero e di coach Vincenzo Cavazzana – primo assistente di Bulleri – ha scosso la vigilia di Fortitudo-Openjobmetis, la gara valida per la seconda di Serie A in programma domenica 4 ottobre alle 18,30 alla Unipol Arena, ovvero il palasport di Casalecchio di Reno dove saranno presenti i tifosi, poco più di 2mila al massimo.

Non sarà comunque la classica cornice per una sfida che – specie nella seconda metà degli anni Novanta – ha infiammato la Serie A con grandi campioni in campo, tifoserie caldissime (a volte… troppo) e partite stellari. Ma anche in questo avvio di stagione, non manca l’interesse per un match che mette in menu diversi spunti.

C’è, per esempio, Meo Sacchetti sulla panchina Fortitudo, ex amato a Varese che però da allenatore non ha mai vestito il biancorosso. Ed è anche il precedente tecnico di Ruzzier e De Vico a Cremona, con il play varesino – ex di turno – visto in risalita contro Brescia dopo le fatiche di Supercoppa. L’altro grande ex della gara, invece, non ci sarà: Adrian Banks, neoacquisto delle Aquile, soffre per un colpo alla mano ricevuto nella gara con Roma e dovrà dare forfait, anche se per fortuna sono stati esclusi infortuni più gravi.

E poi, ovviamente, ci sarà da vedere Varese senza Ferrero: il capitano è spesso uomo chiave, magari non nei tabellini, ma nell’impatto sulla partita a livello di volontà e carisma. Il ruolo, per fortuna, appare coperto: oltre ad Andersson – titolare nel ruolo – in posizione di ala alta possono giocare sia De Vico sia Strautins, assetti che il nuovo coach della OJM ha del resto già testato domenica scorsa. L’assenza di Ferrero costringerà Varese a una trasferta ridotta: solo 9 i giocatori a referto perché la società non aveva effettuato i tamponi ai tre giovani aggregati (Librizzi, Van Velsen e Virginio), e quindi – per protocollo – non li può schierare. Un pizzico di lugimiranza in più sarebbe stato utile. Cavazzana invece sarà rimpiazzato da Matteo Jemoli nello staff degli allenatori.

La Openjobmetis potrebbe provare a sfruttare la pressione che, inevitabilmente, si è accumulata sulla Fortitudo in questa settimana: la Lavoropiù ha perso a sorpresa all’esordio a Roma, giocando anche male e palesando difficoltà in difesa. Una seconda sconfitta potrebbe appesantire ulteriormente un ambiente sempre molto caldo e attento alle vicende della squadra. Il KO di Banks può rendere più complicata la vita al team di Sacchetti ma anche – al contrario – spronare i biancoblu a disputare una gara lancia in resta per sopperire con l’orgoglio ai problemi tecnici.

Meo Sacchetti
Meo Sacchetti, cittadino onorario di Varese

COACH TO COACH

Massimo Bulleri (Openjobmetis Varese) – «La nostra settimana è andata molto bene; abbiamo continuato a lavorare sulla falsa riga della scorsa settimana e spero vivamente che la squadra riuscirà a mettere in campo la stessa energia e lo stesso spirito. La Fortitudo è una squadra di grande talento ed esperienza; ha i tre migliori realizzatori della scorsa stagione quindi la difesa sarà ancora una volta l’aspetto chiave. Dovremo essere abili a controllare il ritmo anche se in trasferta non sarà facile.

«Conosco Sacchetti ma non ho mai avuto modo di lavorarci insieme; è l’allenatore della Nazionale e spero che in futuro possa prendere in considerazione i nostri azzurri ancora di più di quanto abbia fatto fino ad ora. Sul fatto che la Fortitudo possa avere pressione dopo il ko all’esordio rispondo che la pressione c’è sempre e vale per tutti; siamo solo alla seconda giornata quindi non credo che ci siano ulteriori stress».

Meo Sacchetti (Lavoropiù F. Bologna) – «Abbiamo avuto in settimana qualche problemino e qualche acciacco ma non pensiamo agli assenti, e focalizziamo su quelli che vanno in campo. Varese è reduce da una bella vittoria, è squadra aggressiva con un giocatore come Scola che può dare problemi nella marcatura individuale. Noi dobbiamo tirare fuori quello spirito assente a Roma: anche nell’emergenza serve un approccio mentale e fisico molto importante. Rispetto a domenica scorsa ci deve essere una risposta importante, coinvolgendo molto di più Happ specie quando verrà raddoppiato: lui è bravo a passare la palla e noi dobbiamo farci trovare pronti nelle situazioni aperte».

DIRETTAVN

La partita della Unipol Arena sarà raccontata in diretta da VareseNews con il consueto liveblog, attivo fin da venerdì sera con notizie, statistiche, curiosità e con il sondaggio-pronostico pre-gara. Domenica, dalle 18 circa, aggiornamenti continui sulla partita, azione dopo azione. Per intervenire è possibile scrivere nello spazio commenti o usare l’hashtag #direttavn su Twitter o Instagram. Per collegarsi al live, CLICCATE QUI.

Lavoropiù F. Bologna – Openjobmetis Varese

F. Bologna: 4 Aradori, 6 Mancinelli, 9 Dall’Osto, 11 Fletcher, 12 Palumbo, 21 Fantinelli, 22 Happ, 32 Whiters, 35 Toté, 43 Sabatini. All. Sacchetti.
Varese: 3 Morse, 4 Scola, 5 De Nicolao, 7 Jakovics, 10 Ruzzier, 11 Andersson, 12 Strautins, 19 De Vico, 23 Douglas. All. Bulleri.

CLASSIFICA: Trieste, V. Bologna, Milano, Venezia, Sassari, Roma, VARESE, Treviso 2; Trento, Brescia, F. Bologna, Pesaro, Brindisi, Reggio Em., Cantù, Cremona 0.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 03 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore