“L’approvvigionamento dei vaccini antinfluenzali in Lombardia è al collasso”

Gli acquisti fatti fino a oggi sono al di sotto del fabbisogno. Il consigliere del PD Astuti teme ricadute pesanti per i cittadini

Vaccino anti influenzale

Il Partito democratico torna all’attacco sui vaccini contro l’influenza. In un articolo a firma Simona Ravizza sul Corriere della Sera, si ricostruiscono le diverse gare bandite da Regione per acquisire le dosi, bandi che sono andati a buon fine solo 4 volte per un totale di 1.720.000 vaccini acquistati per adulti a cui si aggiungono 410.000 dosi pediatriche  e 168mila per gli operatori sanitari . Una somma ben lontana da quella sostenuta dall’assessore regionale Gallera e dal Consigliere alla Salute Monti nella recente visita a Saronno.

Il PD, attraverso il consigliere Astuti denuncia: « Dopo 9 gare, di cui tre non sono state aggiudicate, una è stata sospesa e una andata deserta, e solo quattro sono andate a buon fine, la Lombardia può contare solo su 1,720mila vaccini per adulti, 410 mila pediatrici e 168mila per gli operatori sanitari (che sono circa 300mila). Un numero esiguo rispetto al fabbisogno che si stima intorno ai 5 milioni di dosi. Le gare sono state un vero flop. Proprio nell’anno in cui è necessario arrivare alla massima copertura vaccinale della popolazione la Regione ha ottenuto un numero esiguo di dosi rispetto al fabbisogno. Il fallimento della Regione sul fronte vaccini è evidente, il sistema di approvvigionamento vaccini è al collasso. Ora la Regione sta tentando di recuperare una parte delle dosi mancanti con una gara lampo, bandita il 30 settembre e chiusa oggi, in soli cinque giorni. L’ennesima prova che il ritardo è grave e a farne le spese saranno i cittadini lombardi».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.