L’inchiesta di Report spulcia gli incarichi dell’avvocato Mascetti: “Non sono mai stato indagato”

Il professionista varesino, da sempre vicino alla Lega, rivendica la trasparenza dell'operato del suo studio che - specifica - è considerato tra i 50 migliori studi legali amministrativi in Italia

andrea mascetti avvocato

Report torna in provincia di Varese e stasera racconterà altre vicende chiamando in causa nuovi personaggi e tra queste l’avvocato Andrea Mascetti (a destra nella foto con Limonov), fondatore di Terra Insubre e impegnato all’interno della Fondazione Comunitaria del Varesotto.
Mascetti non ha aspettato la trasmissione e ha subito replicato alle parziali anteprime con una nota che riportiamo integralmente. L’esponente politico non fa alcun cenno alla sua militanza, ma reagisce per tutelare il buon nome del suo studio legale. Iniziativa non nuova perché è solito reagire legalmente ogni volta che a vario titolo viene citato.

Leggiamo con vivo disappunto le anteprime sulla puntata di Report che andrà in onda questa sera, a firma di Giorgio Mottola, dove il sottoscritto viene collegato a fatti in modo del tutto parziale disegnando un quadro fuorviante della realtà.

Cominciamo col dire che io non ho alcuna consulenza con il Presidente Fontana, come falsamente affermato.

Lo Studio Mascetti è stato recentemente definito dalla rivista Capital uno dei 50 migliori studi legali italiani, tra i primi 6 in Lombardia, nel settore Amministrativo e Regolamentare, sulla base della selezione effettuata da PBV Monitor.

Nonostante ciò si tenta di sostenere che tale Studio, non per meriti, ma per vicinanza politica, sia stato “ricoperto” di incarichi dalle amministrazioni locali guidate dal centrodestra.

Lo scoop sembra essere che lo Studio lavori con 10 comuni in provincia di Varese, cosa viceversa del tutto normale per uno studio che del diritto amministrativo ha fatto il suo core business, accanto al diritto penale e commerciale. Tutti i rapporti professionali e di consulenza con la Pubblica Amministrazione sono sempre stati gestiti in maniera assolutamente trasparente.

Dalla suddetta trasmissione vengono, inoltre, richiamate vicende giudiziarie in cui il sottoscritto non ha mai avuto alcun ruolo, neppure marginale. Un giornalismo serio dovrebbe dare atto del fatto che, al netto di dichiarazioni e di pettegolezzi senza né capo né coda, nessuna inchiesta abbia mai toccato la mia persona.

Ciò detto, e per le molte altre illazioni e menzogne riportate nella trasmissione, preannuncio una serie di iniziative legali rivolte a tutelare il mio onore, il mio lavoro e la grande professionalità degli ottimi colleghi che lavorano con entusiasmo e abnegazione nel mio Studio, diffidando chiunque dal riportare notizie diffamanti e false sul mio conto e sullo Studio che ho il privilegio di guidare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore