Monsignor Bruno Maggioni, che insegnava a leggere la Bibbia

Originario di Abbadia Lariana, aveva compiuto 88 anni lo scorso febbraio. Il cordoglio delle Acli: "Un grande biblista, che ha saputo guidare e incoraggiare tanti nella ricerca"

Generica 2020

È morto monsignor Bruno Maggioni, insigne biblista, che ha insegnato a tanti a frequentare la parola di Dio come fondamento della fede cattolica (foto: Avvenire).

Originario del paese di Abbadia Lariana in provincia di Como, aveva compiuto 88 anni. Ordinato sacerdote il 26 giugno 1955, fino al 1958 ha studiato al Seminario Lombardo a Roma. Da allora ha dedicato la sua intera vita all’approfondimento, allo studio e all’insegnamento delle Scritture come docente di Teologia biblica e autore di centinaia di pubblicazioni. 

È stato inoltre docente del Seminario diocesano: dal 1958 intere generazioni di sacerdoti diocesani hanno studiato con lui teologia biblica. È stato inoltre professore dell’Università Cattolica e della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale.

Monsignor Maggioni era noto anche per i suoi articoli su Avvenire era legato anche alle Acli. «Le Acli di Como, nell’apprendere la notizia della morte di Mons. Bruno Maggioni esprimono la propria vicinanza alla Chiesa di Como e alla sua famiglia. Ci lascia un grande biblista, teologo di una morale non catechistica, ma di grande spessore valoriale. Che ha accompagnato e orientato negli anni anche il percorso di ricerca delle Acli di Como. Tanti aclisti hanno trovato in lui un fratello nella fede che con sapienza, serenità e modestia ha saputo incoraggiare e guidare la ricerca biblica come formazione della coscienza cristiana di donne e uomini impegnati nel sociale.
Grazie don Bruno per il bene che ci hai voluto e per quanto ci hai insegnato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore