Nuove risorse per gli ebook di Varese, Galimberti: “Un servizio che piace e su cui continuare a investire”

Varese ottiene dal Ministero un contributo per la Media Library Online.

biblioteca varese

Un boom di prestiti online alla biblioteca civica di Varese, con gli ebook che hanno mantenuto viva l’attività persino durante i mesi più difficili della pandemia.

Ora arrivano nuovi investimenti grazie anche a un contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali legato al progetto “Bic! La biblioteca in un click” presentato da Palazzo Estense.

«Il prestito degli ebook – afferma il sindaco Davide Galimberti – ha visto una crescita vertiginosa durante i giorni del lockdown. Tantissimi cittadini hanno conosciuto questo servizio dovendo fare di necessità virtù e scoprendo poi una realtà che, numeri alla mano, piace. Per questo continuare a investire su di essa è doveroso, al di là delle situazioni contingenti che ci potremmo trovare ad affrontare. Significativo poi che i fondi arrivino grazie a un bando ministeriale: ancora una volta, come già avvenuto su diverse grandi opere, dimostriamo che con progetti seri e credibili si possono portare sul territorio investimenti che prima non avevamo. È un modo di agire e di amministrare che più volte ho sottolineato e che oggi trova una nuova importante conferma».

“L’edicola online” che sostituisce le biblioteche chiuse, causa coronavirus

Il finanziamento servirà ad arricchire la Media Library Online, che allo stato attuale conta 10.098 utenti iscritti. Nell’anno in corso gli accessi sono stati 32.777, quasi dieci volte tanti rispetto ai 3.911 registrati nel 2019. I prestiti complessivi in questi dieci mesi sono stati 5.818, contro i 545 dello scorso anno.

Per richiedere l’attivazione di nuove utenze del servizio è sufficiente scrivere una mail a biblioteca@comune.varese.it, indicando il proprio nome e cognome, la data di nascita, il codice fiscale e l’indirizzo email. Allo stesso indirizzo ci si può rivolgere per segnalare eventuali problemi sulla piattaforma Media Library Online o per segnalare ulteriori libri da acquistare.

Ai nuovi utenti vanno poi aggiunti tutti coloro che si sono registrati negli ultimi cinque anni al sistema bibliotecario comunale, per i quali il servizio era già stato attivato. Per accedere al sistema di prestito occorre collegarsi alla piattaforma Media Library Online, che ha una pagina dedicata a Palazzo Estense: https://varese.medialibrary.it. Gli iscritti dovranno utilizzare il proprio codice fiscale come username e la propria data di nascita come password, con giorni, mesi e anni separati da uno slash (a titolo d’esempio 17/11/1993). Una volta effettuato l’accesso sarà possibile cambiare la propria password.

Il servizio di prestito ebook è attivo sia per la Biblioteca civica di via Sacco, sia per la Biblioteca dei ragazzi di Biumo Inferiore e per quella di San Fermo. Si possono scaricare fino a 6 titoli al mese (inteso come mese solare); ogni link ha validità per 15 giorni.

La piattaforma Media Library Online consente la lettura degli ebook in formato epub e, pertanto, non è possibile scaricare i libri sui dispositivi Kindle. Ulteriori informazioni tecniche sono disponibili nelle FAQ online.

Arrivano gli e-book alla biblioteca di Varese, al via oggi il prestito digitale

di
Pubblicato il 20 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore