Quantcast

Nuovi fondi per chi è in difficoltà con l’affitto, dalla Regione due milioni di euro

La cifra andrà agli ambiti e ai Comuni ad alta tensione abitativa della provincia di Varese. Le risorse per tutta la Lombardia superano i 20 milioni

casa popolare via talizia

Da Regione Lombardia arrivano due milioni di euro per la morosità incolpevole in provincia di Varese.

La Regione ha stanziato agli Ambiti e ai Comuni – complessivamente – altri 22,7 milioni di euro per sostenere le famiglie che si trovano in difficoltà nel pagare l’affitto sul libero mercato.

«Il provvedimento è rivolto agli inquilini, morosi incolpevoli, che risiedono in alloggi a libero mercato in comuni ad alta tensione abitativa» l’assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini. «Si tratta di un aiuto concreto di Regione per chi si è trovato in difficoltà anche a causa del Covid e non riesce a pagare con regolarità l’affitto».

«Questi fondi – sottolinea l’assessore – sono particolarmente importanti. Erano attesi da molti e danno respiro ai cittadini in difficoltà, anche per le conseguenze economiche legate alla pandemia da Covid. Si tratta di somme che vanno a integrare le risorse già stanziate dalla Regione a marzo e a giugno. In particolare, la misura è rivolta a persone con un indicatore Isee non superiore a 26.000 euro che hanno in corso procedure di rilascio dall’abitazione. Il contributo, erogato al proprietario dell’alloggio dal Comune di riferimento sarà pari a 4 mensilità di canone, fino ad un massimo di 1.500 euro a nucleo familiare».

«Abbiamo ripartito i nuovi fondi disponibili – prosegue Bolognini – sui 91 ambiti territoriali della Lombardia. Le somme potranno essere erogate dai Comuni utilizzando le graduatorie già esistenti, in modo da velocizzare le procedure e aiutare in tempi rapidi chi ha bisogno di sostegno immediato. Queste risorse andranno tassativamente utilizzate entro il 31 dicembre 2021 e vanno ad aggiungersi ai circa 45 milioni di euro messi a disposizione con i provvedimenti approvati in Giunta nei mesi di marzo e di giugno».

Nel dettaglio, Ambiti e Comuni della provincia di Bergamo riceveranno 2.632.258 euro, quelli di Brescia 2.885.596 euro,  il territorio di Como 1.356.000 euro, di Cremona 982.100 euro. Comuni e ambiti della zona di Lecco riceveranno 816.057 euro, in provincia di Lodi arriveranno 576.319 euro, in provincia di Mantova: 880.568 euro. La provincia di Monza-Brianza riceverà 1.992.774 euro, quella di Pavia 1.246.606 euro, la montana provincia di Sondrio 438.041 euro, quella di Varese come detto 2.073.404 euro.
La parte del leone, comunque, la fa Milano: la Città metropolitana (cioè l’intera ex provincia) 6.824.878,49.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore