“Oggi voglio essere sporco”: al Salotto la performance di Diego Pasqualin

E' il secondo di sette episodi. l'appuntamento è per giovedì 29 dalle 6 alle 18 nel locale di viale Belforte

Generica 2020

Il giorno 29 ottobre 2020 dalle 6 alle 18 Il Salotto di  viale Belforte 178, Varese ospita la seconda tappa della mostra antologica di Diego Pasqualin, organizzata in sette episodi con l’artista e le sue opere.

Una rivisitazione autobiografica che, per ogni evento, prevede l’incontro con interlocutori a lui vicini, con i quali l’artista dialoga attorno al proprio lavoro.

Ogni esposizione mostrerà un’installazione differente, ogni volta verrà presentato un aspetto personale dell’artista, a raccontare una vita ai confini della realtà.

Per il secondo incontro si espone “Oggi voglio essere sporco“, una serie di sculture che ha visto il suo raggruppamento all’interno del progetto Shah Mat, tenutosi a Milano nel 2016.  Questa volta sono l’estrema fisicità e gli aspetti più sordidi della sessualità ad essere messi in mostra.

Dopo la prima serata che si è svolta lo scorso 24 settembre, in cui vi era l’invito al colloquio con i propri alter ego riflessi nelle cornici specchianti de La Via Dolorosa; ora l’artista ha scelto di muoversi su quel terreno che, la situazione attuale, ha reso ancora più dissestato: il Corpo e la necessità dell’incontro con l’altro.

L’evento  è condiviso dal centro culturale vercellese StudioDieci e Il Salotto di Varese che ospita Diego Pasqualin e le sue opere. È stato pensato per il locale varesino a testimonianza del percorso ventennale dell’artista e troverà una conclusione con l’inaugurazione del prossimo ventennio e la presentazione di un lavoro inedito concepito per Il Salotto.

DOPO IL BENEFICIO DEL DUBBIO
Sette incontri con Diego Pasqualin
A cura di StudioDieci in collaborazione con Il Salotto di Vito Lionetti
Con il supporto dell’Associazione Cuori InVersi Circolo ARCO-Varese
Secondo episodio: 29 ottobre 2020 dalle 6 alle 18

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore