Il rally “Due Valli” respinge i varesini: Crugnola e Miele finiscono fuori strada

I due piloti nostrani si ritirano nella stessa prova: Andrea (che era in testa) resta in lizza per il tricolore assoluto, Simone chiude terzo il campionato Wrc che stava comandando

rally 2 valli crugnola miele

Spedizione disastrosa per i piloti varesotti al Rally Due Valli di Verona, una gara attesa e importante perché valida sia per entrambi i campionati nazionali ufficiali di questa disciplina, il CIR (Campionato Italiano Rally) e il CIWRC (quello aperto anche alle vetture derivate dal mondiale, le Wrc appunto). Nel primo era impegnato il varesino Andrea Crugnola con il team FPF Sport, nel secondo invece l’olgiatese Simone Miele del DreamOne Racing, entrambi con grandi aspettative ma entrambi sono usciti di scena alla stessa maniera, nello stesso momento.

Prova speciale numero sei, la “Porcara 2”, poco più di 4 chilometri da percorrere a tutta su strade avvolte nella nebbia e sporche di fango. In pochi minuti, sia Crugnola sia Miele sbandano, picchiano la vettura e volano fuori strada con il muso delle rispettive Citroen (la C3 R5 di Andrea e la Ds3 Wrc di Simone) che finisce in picchiata tra gli alberi del bosco circostante.

Nessun danno fisico per i piloti e per i navigatori – rispettivamente Pietro Ometto e Roberto Mometti – ma speranze in fumo proprio nel momento più favorevole: al via della famigerata PS6 infatti, Crugnola era al comando della gara e di conseguenza della classifica CIR mentre Miele era saldo al secondo posto della graduatoria del CIWRC, alle spalle di Rossetti (per altro uscito di scena a sua volta in quel momento) e dunque in quel momento virtuale vincitore del campionato visto che per le Wrc il “Due Valli” era l’ultima gara stagionale.

Il titolo Ciwrc è invece andato a Corrado Fontana (Hyundai i20 Wrc), nono al traguardo, secondo di Ciwrc dietro ad Andrea Carella che con questo guizzo ha superato Miele nella classifica conclusiva: il 32enne di Olgiate Olona è quindi terzo dopo il secondo posto 2019.

rally 2 valli crugnola miele
Simone Miele – foto Acisport

In chiave CIR invece i colpi di scena non sono terminati con l’uscita di strada di Crugnola: il suo principale avversario, Giandomenico Basso, con la prima posizione saldamente in mano, si è ritirato sull’ultimissima PS in programma, la famigerata “Porcara 3”: dopo aver rotto un cerchio, ha disperatamente provato ad aggiustare il guasto ma gli si è staccata una ruota. Zero punti anche per l’alfiere della Volkswagen Polo R5 che tuttavia resta però il favorito per lo “scudetto” a una gara dalla fine del campionato. Il CIR infatti si concluderà tra un mese con il Tuscan Rewind, prova che assegnerà un numero maggiore di punti: Crugnola avrà ancora modo di provare a centrare il titolo all’ultimo respiro.

Alla fine di una giornata imprevedibile e pazzesca, il Rally Due Valli è stato quindi vinto dai finlandesi Jari Huttunen e Mikko Lukka su Hyundai i20 R5, primi davanti a Scandola-D’Amore sulla stessa vettura e ad Albertini-Fappani su Skoda Fabia R5. Questi ultimi si sono anche aggiudicati il CIRA (l’italiano rally asfalto) e sono tornati matematicamente in lotta per il CIR assoluto come anche Signor e Re.

CIR – CLASSIFICA a una gara dal termine
1) Giandomenico Basso (VW Polo Gti) 49; 2) Andrea CRUGNOLA (Citroen C3) 45; 3) Stefano Albertini (Skoda Fabia) 34; 4) Marco Signor (VW Polo) 31; 5) Alessandro Re (Skoda Fabia) 30.

CIWRC – CLASSIFICA FINALE 2020
1) Corrado Fontana (Hyundai i20 Wrc) 38; 2) Andrea Carella (Skoda Fabia R5) 36,5; 3) Simone MIELE (Citroen Ds3 Wrc) 28; 4) Luca Rossetti (Hyundai i20 R5) 24; 5) Luca Pedersoli (Citroen Ds3 Wrc) 23.

 

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.